fbpx

Italia-Inghilterra, il retroscena firmato Mourinho: “un inglese si è rifiutato di calciare i rigori”

Giocatori Inghilterra rigori Foto Ansa

Un calciatore dell’Inghilterra si è rifiutato di essere fra i 5 a tirare uno dei rigori decisivi nella finale contro l’Italia: il retroscena firmato Mourinho

Rigori decisivi nella finale di Euro 2021: l’Italia sbaglia con Belotti e Jorginho ma si affida a Donnarrumma che viene aiutato dal palo per fermare Rashford, ma poi stoppa personalmente Sancho e soprattutto Saka nel rigore che dà la vittoria agli azzurri. Tante le critiche rivolte al CT Southgate per la scelta dei rigoristi inglesi: un big come Sterling è rimasto fuori, un giovane come Bukayo Saka, appena 19enne, ha avuto la responsabilità del rigore decisivo per tenere vive le speranze di un’intera nazione che non aveva mai vinto l’Europeo.

Ma forse Saka non si sarebbe dovuto presentare dal dischetto nei piani originali del CT, ha accettato per la rinuncia di un compagno. Lo svela Josè Mourinho ai microfoni di TalkSport: “penso che sia troppo per un ragazzino avere tutto sulle spalle in questo momento, ma non lo so, devo fare questa domanda a Southgate perché tante volte succede che i giocatori che dovrebbero esserci non ci sono, i giocatori che dovrebbero esserci, scappano dalle responsabilità. Non chiedetemi chi perché non ve lo dico, ma mi è stato detto al cento per cento che un giocatore avrebbe dovuto tirare un rigore e ha rifiutato. Quindi, a volte accadono queste situazioni e le persone oneste come Gareth non espongono il giocatore. Dov’era Raheem Sterling? Dov’era John Stones? Dov’era Luke Shaw? Perché Jordan Henderson o Kyle Walker non sono rimasti in campo? Ma per Saka avere sulle spalle il destino di un Paese… penso sia troppo. Povero Saka, mi dispiace molto per lui’“.

Si chiama fuori da questi discorsi Jack Grealish che su Twitter spiega: “io lo volevo tirare. Il c.t. ha preso buone decisioni durante gli Europei e così ha fatto anche contro l’Italia. Non dite però che io non ho voluto tirarlo“.