fbpx

Giovane maliano residente a Reggio Calabria irrompe al pronto soccorso di Lecce e chiede l’estrazione di un molare. Gli infermieri non possono e lui li aggredisce

Il 30enne del Mali ma residente in provincia di Reggio Calabria è stato denunciato dalla Polizia di Lecce

E’ stato denunciato dalle Volanti della Questura di Lecce un 30enne del Mali residente in provincia di Reggio Calabria per interruzione di pubblico servizio, porto di armi o oggetti atti ad offendere, violenza e minaccia a incaricato di pubblico servizio. L’uomo si era presentato al pronto soccorso dell’ospedale Vito Fazzi lamentando un forte mal di denti e pretendendo l’estrazione di un molare ma, vedendosela negare, ha finito con l’aggredire verbalmente e fisicamente il personale paramedico che gli aveva spiegato di non poter procedere all’estrazione di un dente. La sua reazione violenta ha causato momenti di panico nel presidio ospedaliero. Sottoposto a perquisizione personale, in una tasca dei pantaloni gli e’ stato trovato un coltello da cucina con lama seghettata, che non aveva usato per la minaccia.