fbpx

FC Messina, domanda irregolare: in C andrà il Picerno. Il presidente Arena: “ricorreremo al Coni”

Lodi e Arena Fc Messina

La domanda di partecipazione al prossimo campionato di Serie C, presentata dall’FC Messina, sarebbe irregolare. Promosso il Picerno. Il presidente Arena crede nella regolarità dell’atto e annuncia il ricorso

Emerge un’importante novità dalla riunione del Consiglio Federale prevista per la giornata di oggi a Roma. L’argomento di discussione è l’ufficialità degli organigrammi dei campionati professionistici e, secondo quanto riportato da “La Gazzetta dello Sport”, la Figc avrebbe ritenuto non regolare la domanda d’iscrizione dell’FC Messina in Serie C. Al posto del Gozzano, promosso ma rinunciatario all’iscrizione, salirà invece il Picerno. La società peloritana dovrebbe fare ricorso.

L’intenzione era stata annunciata dal presidente Rocco Arena che, ai microfoni di “Messina Sportiva”, aveva chiarito come la società fosse pienamente in regola dichiarando: “in appena cinque giorni abbiamo compiuto un miracolo, predisponendo tutte le carte necessarie e dando seguito ai risultati sul campo, che ci avevano messo nelle condizioni di chiedere una C che crediamo fermamente di meritare. Confido nella giustizia sportiva e quindi, se queste notizie negative dovessero essere confermate, ricorreremo al Coni, non lasciando nulla d’intentato fino all’ultimo grado di giudizio. La Lega Pro ci ha comunicato il 16 luglio che potevamo concorrere per un posto in serie C. Il sabato e la domenica i notai sono chiusi e quindi abbiamo potuto formalizzare la trasformazione della ssd in società di capitali lunedì 19. In due giorni nessuna banca italiana ci ha potuto rilasciare una polizza, perché la nostra srl si era appena costituita e non c’erano i tempi tecnici per censirla. Ci siamo rivolti a dodici differenti broker e tutti ci hanno detto che non c’era possibilità. Soltanto la Credit Glorious ha accettato comunque l’incarico“.