fbpx

Euro 2020, Svizzera-Spagna e lo strano caso delle bandiere del Vietnam allo stadio San Pietroburgo

bandiere-vietnam-in-svizzera-spagna-ad-euro-2021

Molti appassionati di calcio si sono domandati il perché una curva della Gazprom Arena sia stata tappezzata di bandiere rosse con la stella gialla, tipico simbolo del Vietnam

Per il quarto di finale di Euro 2021 Svizzera-Spagna una curva dello stadio San Pietroburgo è stata tappezzata di bandiera del Vietnam. Ad accorgersene del dettaglio molti appassionati che non riescono a darsi una spiegazione a questo, visto che la competizione riguarda esclusivamente squadre europee. Qualcuno presume perché, a causa dell’evento sportivo, non sarebbe necessario esibire un visto per entrare nel paese sovietico: per i cittadini stranieri che intendono passare il confine infatti, la Russia chiede una sorta di visto, tranne in alcuni eventi speciali, come per esempio l’Europeo di calcio. Potrebbe sicuramente essere un motivo sufficiente per sfruttare questa opportunità e fare un viaggio, visto che, nel caso specifico, basterebbe un biglietto per una gara a San Pietroburgo per richiedere online un “Fan ID” e ottenere l’ingresso senza visto in Russia! Il costo del ticket per il match (circa 50 euro) è più o meno lo stesso di quello che normalmente si dovrebbe spendere per una lettera di invito allegata al visto. Potrebbe essere una risposta ai dubbi, visto che non è la prima volta la bandiera del Vietnam si vede a San Pietroburgo, era accaduto ad esempio per la sfida Svezia-Polonia. E lo stesso è capitato anche coi vessilli della Cina e di altri stati africani.

In ogni caso è necessario ricordare che il 2 luglio 1976, precisamente 45 anni fa, il Vietnam fu ufficialmente riunificato il 2 luglio 1976 nella neonata Repubblica Socialista del Vietnam. Quindi è possibile anche che molti cittadini vietnamiti residenti in Russia abbiamo deciso di festeggiare così questa importante data per il loro popolo, mostrando la bandiera rossa con stella gialla in diretta sulle tv di tutto il mondo.