fbpx

Salvini in Calabria con la maglia della Nazionale: “darò il massimo per questa terra, il tandem Occhiuto-Spirlì vincerà”

/

All’evento a Gizzeria il leader del Carroccio è stato anche contestato da due ragazze, munite di cartello “Lamezia non si Lega”

“Io sono strafelice del contributo che Nino Spirlì e la Lega stanno dando per il futuro dei calabresi. Il centrodestra vincerà le elezioni ma la Lega sarà prima forza politica di questa splendida terra e poi per cinque anni avremo tanto da fare”. Lo ha affermato il leader della Lega, Matteo Salvini, in visita oggi a Lamezia Terme e Gizzeria (Catanzaro), nel corso di un’iniziativa politica del partito calabrese in vista delle elezioni Regionali. “I pochi giorni che avrò di vacanza a cavallo di Ferragosto con la mia compagna – ha aggiunto Salvini – sarò ben felice di passarli in Calabria, perché non ci basta solo rivincere le elezioni regionali ad ottobre ma le vogliamo stravincere, con la Lega forza trainante del cambiamento, del rinnovamento, del futuro, del lavoro, dei giovani”. Salvini ha poi osservato: “io ci metterò l’anima perché la Calabria in Italia e nel mondo sia conosciuta per la bellezza, per i giovani e non per il malaffare, la Calabria è vita, lavoro e speranza”. Salvini ha parlato anche del tema della pulizia delle liste per le Regionali, spiegando che “per la Lega è una precondizione. Fortunatamente non abbiamo avuto problemi, a differenza di altri non avremo problemi perché chi porta voti e soldi strani le porte della Lega le trova chiuse. Spero – ha concluso il leader della Lega – che tutti facciano lo stesso”.

“Se i calabresi ci riconfermeranno alla guida della Regione e al governo nazionale, adesso e negli anni prossimi, restituiremo ai calabresi gli ospedali – ha proseguito – . La sanità calabrese sarà gestita dai calabresi, senza più commissariamenti, anche perché tutti i commissari che hanno nominato da fuori non hanno risolto nulla. Il debito è aumentato come anche i problemi. Occorrerà ripartire dai medici, dai territori”. Il leghista ha poi risposto ad una domanda sul reddito di cittadinanza, affermando: “dopo l’estate il reddito di cittadinanza, anche e soprattutto in Calabria, va rivisto, va ripensato, va dato a chi ha veramente bisogno per qualche mese ma non puo’ essere uno strumento di lavoro nero o di dissuasione dal lavoro. Se ci sono albergatori, ristoratori calabresi che a luglio mi dicono ‘Matteo non trovo personale’ è davvero un problema”.

Campagna sul referendum per la Giustizia, Salvini: “supereremo abbondantemente milione di firme”

“Chiunque firmi i referendum sulla giustizia è benvenuto, stanno firmando persone culturalmente e politicamente a sinistra, stanno firmando socialisti, liberali, monarchici, liberali” A dirlo il leader della Lega, Matteo Salvini, intervistato dai giornalisti a margine di un’iniziativa politica a Lamezia Terme. Secondo Salvini “sono referendum giusti. Io spero ad esempio che firmino tutti i sindacati, tutti i sindaci calabresi, al di là del colore politico, perché difendere i sindaci troppo spesso indagati, poi dimessisi e poi assolti è una questione di giustizia. Conto che supereremo abbondantemente il milione di firme che ci eravamo proposti. Poi – ha proseguito il leader della Lega – se vogliono firmare Renzi, Letta, Grillo, Conte, Di Maio, chiunque é il benvenuto”.