fbpx

Elezioni Regionali Calabria, Bruni insieme a Letta a Napoli: “la mia è una sorta di chiamata alle armi. Ho messo la mia faccia per invertire la rotta del declino nella mia terra e fermare una destra antieuropea”

Amalia Bruni

Elezioni Regionali Calabria, Bruni insieme a Letta a Napoli: “la mia è una sorta di chiamata alle armi, noi della società civile dobbiamo entrare in gioco per aiutare la rigenerazione di una politica che spesso ha deluso”

Incontro oggi a Napoli tra il segretario nazionale del Pd, Enrico Letta e la candidata del Centro/Sinistra alla presidenza della Regione Calabria, Amalia Bruni, alla Festa dell’Unità. Nel suo intervento Bruni ha detto: “la mia è una sorta di chiamata alle armi, noi della società civile dobbiamo entrare in gioco per aiutare la rigenerazione di una politica che spesso ha deluso. Questo spirito delle agorà ci consentirà di essere vincenti per stravolgere la storia di un declino non più tollerabile. Il Sud, tra me e Gaetano Manfredi, avrà una forza straordinaria per combattere una destra antieuropea”. “La Calabria – sottolinea- è assolutamente devastata da 12 anni di commissariamento della sanità, dai giovani che vanno via e non tornano. È una terra che ha bisogno di ricostruirsi. La Calabria non può essere sola, ha la necessità di avere continuità con il governo, i partiti di governo e l’Europa. Il cammino non può iniziare e finire in questa terra magnificam ma purtroppo devastata”. Nell’intervento conclusivo, il leader Dem, ha rimarcato: “domani lanceremo la campagna elettorale di Amalia Bruni. Ti ringraziamo per questa scommessa che hai fatto, lasciando un impegno lavorativo enorme. Credo che per noi sia segnale grande di coraggio e generosità”.