fbpx

Elezioni Regionali Calabria, Azione contro il Pd: “si fa dettare l’agenda dal M5S, Amalia Bruni agnello sacrificale”

Elezioni Regionali Calabria, Azione contro il Pd: “si fa dettare l’agenda dal M5S, Amalia Bruni agnello sacrificale. Profilo autorevole certamente, una donna che si è spesa in modo instancabile in un settore così fragile come quello della sanità calabrese”

“Apprendiamo con estrema delusione che il PD calabrese si fa dettare la linea dal Movimento 5 Stelle senza per nulla interpellare la base del partito, ovvero tutti coloro i quali stanno per strada e che guidano con fatica i propri comuni con le tante difficoltà che tutti conosciamo”. E’ quanto scrive in una nota il Comitato Promotore di Azione della Città Metropolitana di Reggio Calabria. “Non una parola sul programma, sui problemi atavici della nostra Calabria, sulla visione del futuro, su quale classe dirigente puntare, niente di tutto questo. Alla fine, l’agnello sacrificale è Amalia Bruni, profilo autorevole certamente, una donna che si è spesa in modo instancabile in un settore così fragile come quello della sanità calabrese. Abbiamo, però, ascoltato le parole della neocandidata a Presidente e riteniamo che quando si parla di squadra che vuole vincere, bisogna avere chiara l’idea del modulo di gioco da schierare per vincere contro gli avversari di sempre. È assurdo pensare di non coinvolgere tante altre forze politiche moderate, come Azione per citarne una, che soprattutto in Calabria si sta radicando con una presenza sempre più forte dentro le Istituzioni. È assurdo che si stia sotto i diktat dei 5stelle per i quali bisogna sommessamente consegnare la Calabria ai sovranisti. Questa è la brutale e triste realtà”, conclude la nota.