fbpx

Coronavirus, possibile legame fra il vaccino Johnson & Johnson e la sindrome di Guillain-Barrè: l’allarme della Fda

vaccino Johnson e Johnson Foto di Etienne Laurent / Ansa

Potrebbe esserci un legame fra il vaccino Johnson & Johnson e la sindrome di Guillain-Barrè: un morto e cento casi registrati a causa della sindrome neurologica. La Fda lancia l’allarme

La Food and Drug Administration (Fda), agenzia statunitense che si occupa di verificare la sicurezza dei farmaci, ha messo in guardia su una nuova, possibile, correlazione fra vaccino anti-Covid e effetto collaterale. Registrati 100 casi e un decesso a causa della sindrome di Guillain-Barrè in pazienti che hanno effettuato il vaccino Johnson & Johnson. Il rischio di contrarre la patologia sarebbe 3 volte più alto fra i vaccinati con J&J rispetto alla normale popolazione degli Stati Uniti. La notizia è stata riportata dal New York Times che ha sottolineato che servirà segnalare l’avvertimento che il vaccino in questione possa comportare, in rari casi, tale patologia. La Fda ha comunque chiarito come i benefici del vaccino nella lotta al Covid superino di gran lunga qualsiasi rischio, ma prevede di includere la clausola nei fogli informativi sul medicinale destinati a fornitori e pazienti.