fbpx

Coronavirus, oggi in Calabria nessun morto e 136 nuovi casi: non erano così tanti dal 4 giugno, ma sono tutti asintomatici. Nessun morto, diminuiscono i ricoverati in terapia intensiva. Il bollettino ufficiale

calabria mappa cartina

Coronavirus: il bollettino ufficiale con tutti i dati della pandemia in Calabria aggiornato ad oggi, sabato 24 luglio

Oggi in Calabria nessun morto44 guariti 136 nuovi casi di Coronavirus su 2.251 tamponi processati. Nelle ultime 24 ore in Calabria è risultato positivo il 6,04% dei tamponi processati, in netto aumento rispetto ai giorni scorsi. Era dal 4 giugno che in Calabria non avevamo un numero di casi e un tasso di positività così elevati, evidente indice della ripresa del contagio, ma si tratta di positivi asintomatici, infatti il numero dei ricoverati rimane stabile o addirittura in calo nelle terapie intensive.

Il bollettino della Regione ha fornito anche la provenienza per province dei nuovi casi positivi odierni, che sono così suddivisi:

  • 48 nella Provincia di Reggio Calabria
  • 36  nella Provincia di Cosenza
  • 33 nella Provincia di Catanzaro
  • 10 nella Provincia di Crotone
  • da Altra Regione o Stato Estero
  • nella Provincia di Vibo Valentia

L’ASP di Catanzaro comunica che dei 35 positivi di oggi due sono soggetti residenti fuori regione. L’ASP di Crotone comunica che dei 12 positivi di oggi due sono migranti. L’ASP di Reggio Calabria comunica che dei 48 soggetti positivi di oggi uno è migrante sbarcato a Rocella Ionica. L’Asp di Vibo comunica un guarito nel setting fuori regione.

Il numero dei casi in Calabria dall’inizio della pandemia è di 70.106 persone su 977.741 soggetti sottoposti a test. La percentuale dei positivi sui controllati complessiva è del 7,17%. In Calabria sono stati processati 13,94 tamponi per ogni positivo. Il bilancio aggiornato ad oggi in Calabria è di:

  • 70.106 casi totali
  • 1.244 morti
  • 66.679 guariti 
  • 2.183 attualmente positivi
  • 52 (+4) ricoverati in ospedale (2,38%)
  • (-1) ricoverati in terapia intensiva (0,18%)
  • 2.127 (+89) in isolamento domiciliare (97,43%)

Alla luce di questi dati, con un numero così basso di ricoverati, la Calabria resta in zona bianca con un margine ampissimo. Il passaggio in zona gialla, in base ai parametri del nuovo decreto varato il 22 luglio dal governo Draghi, avverrebbe soltanto se il numero dei ricoverati raggiungerà i 124 nei reparti di medicina ordinaria (dove oggi sono 52) e contemporaneamente i 16 in terapia intensiva (dove oggi sono soltanto 4). Anche se verrà superato soltanto uno dei due parametri, la Regione rimarrà in “zona bianca”: per il passaggio in zona gialla, dovranno essere superati entrambe le soglie di occupazione dei posti letto di riferimento.

I 70.106 casi della Calabria sono così suddivisi nelle 5 Province della Regione:

  • Cosenza 23.489 casi566 morti, 21.483 guariti, 34 in reparto, 3 in terapia intensiva, 1.403 in isolamento domiciliare.
  • Reggio Calabria 23.465 casi339 morti, 22.751 guariti, 13 in reparto, 1 in terapia intensiva, 361 in isolamento domiciliare.
  • Catanzaro 10.328 casi: 144 morti, 10.104 guariti, 1 in reparto, 79 in isolamento domiciliare.
  • Crotone 6.678 casi: 101 morti, 6.494 guariti, 1 in reparto, 82 in isolamento domiciliare.
  • Vibo Valentia 5.594 casi92 morti, 5.478 guariti, 3 in reparto, 21 in isolamento domiciliare.
  • Provenienti da fuori Regione e dall’Estero 552 casi: 369 guariti, 181 in isolamento domiciliare

La Calabria, con questi dati, si conferma la Regione in assoluto meno colpita d’Italia dalla pandemia.

Ecco il grafico con l’andamento dei nuovi casi di contagio giornaliero in Calabria:

NoteIl totale dei casi di Catanzaro comprende soggetti provenienti da altre strutture e province che nel tempo sono stati dimessi. Si precisa che al Policlinico di Germaneto sono stati ricoverati due pazienti provenienti da altre province.  Le persone decedute vengono indicate nella provincia di provenienza e non in quella in cui è avvenuto il decesso. Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale.