fbpx

Caso Denise Pipitone, svelato il contenuto della lettera anonima: in macchina con la bimba c’era l’ex di Jessica Pulizzi!

Denise Pipitone lettera Gaspare Ghaleb

Durante l’ultima puntata di ‘Chi l’ha visto?’ è stato svelato il contenuto della lettera anonima riguardante il caso della scomparsa di Denise Pipitone: spunta fuori un nome importante

Nonostante siano passati 17 anni dalla scomparsa di Denise Pipitone, la bimba di Mazara del Vallo della quale non è rimasta alcuna traccia dal 1° settembre 2004, le indagini stanno andando avanti, probabilmente, anche meglio di come sono state svolte all’epoca dei fatti. Gli inquirenti si stanno avvalendo delle preziose informazioni di alcuni testimoni che, dopo anni di silenzio e omertà, hanno deciso finalmente di parlare. Non si tratta di verità assolute, ma di piccoli frammenti di un grande puzzle che presenta, ancora oggi, enormi punti oscuri. Nell’ultima puntata di ‘Chi l’ha visto?‘ si è tornati a parlare del caso riguardante la lettera anonima nella quale un testimone spiega di aver visto Denise Pipitone in macchina insieme ad altre 3 persone.

Il programma di Rai 3, condotto da Federica Sciarelli, ha mandato in onda un estratto della lettera nel quale vengono spiegate le dinamiche di quanto accaduto e non solo, viene fatto il nome di Gaspare Ghaleb. Il testimone spiega che dopo un leggero contatto fra la sua auto e quella in cui ci sarebbe stata la piccola Denise, ha accostato per controllare lo specchietto e ha sentito una bimba gridare “aiuto mamma!“, riconoscendo alla guida “il tunisino, il ragazzo di Jessica Pulizzi”. La Procura di Marsala ha ascoltato nuovamente Gaspare Ghaleb, ormai 35enne e lontano da Jessica Pulizzi (ex fidanzata). Negli anni passati il ragazzo si è spesso contraddetto nelle ricostruzioni di quanto fatto il giorno della scomparsa di Denise, ma anche delle dinamiche attraverso le quali aveva appreso della scomparsa della bimba. Tabulati telefonici e testimonianze però hanno dato versioni dei fatti differenti.

Intervistato recentemente a quarto grado, Ghaleb ha dichiarato la sua innocenza: “mi stanno facendo passare per un mostro. Io con la sparizione di Denise non c’entro nulla. Ho aiutato la polizia, mi sono prestato a fare delle domande dirette a Jessica in commissariato“.