fbpx

Calabria, Larizza (Fit Cisl): “raggiungere l’accordo con Sacal per l’assunzione di 45 stagionali è un primo risultato, un punto di partenza e non di arrivo”

Calabria, Larizza (Fit Cisl): “raggiungere l’accordo con Sacal per l’assunzione di 45 stagionali è un primo risultato, un punto di partenza e non di arrivo. Ci auguriamo ci sia un rilancio vero degli aeroporti di Reggio, Crotone e Lamezia”

“Il dialogo e la mediazione con la controparte datoriale e le istituzioni con la partecipazione responsabile del sindacato in questo momento post pandemico,  la FIT Cisl Calabria ritiene sia fondamentale per contemperare la salvaguardia dei livelli occupazionali senza pregiudicare l’equilibrio economico e finanziario della Sacal gh e Sacal spa”. E’ quanto scrive in una nota il Segretario Generale della Fit Cisl, Giuseppe Larizza. “Raggiungere l’accordo per l’assunzione di 45 stagionali al 75% è un primo risultato che Uilt e FIT Cisl ritengono un punto di partenza non di arrivo. Nei mesi a venire vogliamo misurare la Sacal Spa sul piano industriale augurando vi sia un rilancio vero degli aeroporti di Reggio Calabria, Crotone e Lamezia. La Calabria ha necessità di essere facilmente accessibile e attrattiva per il settore del turismo e per riuscire a risollevare una economia in ginocchio in questo periodo storico del post pandemia. Alla regione ad alle istituzioni territoriali sollecitiamo una continua presenza di stimolo, contributo economico e controllo per l’accelerazione nell’esecuzione degli investimenti infrastrutturali e per programmare un corposo rilancio dell’attività volativa indispensabile per la ripartenza e lo sviluppo. Solo così siamo sicuri di poter rivendicare e pretendere garanzia occupazionale per tutti i lavoratori aeroportuali il contratto a full time e la stabilizzazione di tutti gli stagionali”, conclude la nota.