Categoria: CALABRIANEWSREGGIO CALABRIA

Al reggino Bruno Salvatore Latella il Premio d’Arte Internazionale Dante Alighieri

Al reggino Bruno Salvatore Latella il Premio D’Arte Internazionale Dante Alighieri, curato dalla rivista d’arte internazionale ArtNow

Nell’anno dell’anniversario dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, anche Reggio Calabria è riuscita a distinguersi sul territorio nazionale ed internazionale, grazie al contributo artistico del giovane artista Bruno Salvatore Latella, appena pubblicato, tra l’altro, nell’Atlante dell’Arte Contemporanea edito De Agostini. L’artista, grazie alla sua opera dal titolo “BACK TO HELL” ha ricevuto il Premio D’Arte Internazionale Dante Alighieri, curato dalla rivista d’arte internazionale ArtNow. L’artista, accompagnato dal suo procuratore artistico Giuseppe Caccamo, è stato invitato al festival CulturaIdentità, tenutosi a Casale Monferrato (Alessandra, Piemonte) dal 2 al 4 luglio 2021, per l’esposizione della sua opera di fronte a personaggi noti quali Federico Palmaroli alias Osho, Vignettista satirico; Enrico Ruggeri, Cantante; Alberto Cirio, Governatore della Regione Piemonte. L’opera dell’artista Bruno Salvatore Latella vedrà una serie di successive tappe espositive, partendo da Reggio Calabria nel mese di Agosto, fino ad arrivare a Settembre alla Rassegna Culturale Internazionale LuccAutori per la mostra “Dante 7 volte 100” a cura di Stefano Giraldi, esponendo accanto ad artisti Internazionali quali Sergio Staino, Bruno Cannucciari, Marco De Angelis, ecc… La realizzazione dell’opera, sotto veste fotografica, ha richiesto mesi e mesi di preparazione, dall’idea fino allo studio puramente tecnico, e il contributo sostanziale e principale di collaboratori, tutti del territorio reggino. Un ringraziamento va a: Eleonora Federico, Collaboratrice artistica; Davide Loddo, Collaboratore tecnico; Alessandra Gualtieri, Make-Up Artist e a tutti i Performer artistici: Vasile Vidrasco, Giovanni Lacava, Annita Latella, Pietro Emanuele Doldo, Sonia Triolo, Mariapia Meduri, Josè Antonio Arteaga Ferreiro.