fbpx

Reggio Calabria: successo al Castello Aragonese per il 1° Rhegium Comics

Reggio Calabria: al Castello Aragonese il 1° Rhegium Comics, evento sulle arti visive, organizzato dalla TxT soc. coop.

Nello scorso fine settimana si è svolto al Castello Aragonese di Reggio Calabria il I Rhegium Comics, evento sulle arti visive, organizzato dalla TxT soc. coop., riscontrando un notevole successo di pubblico, in special modo tra i giovani che numerosi sono accorsi per ammirare i loro eroi. Essendo una kermesse sulle arti visive non poteva mancare l’arte visiva per eccellenza: la Pittura. Il fiore all’occhiello era rappresentato da una “personale” di una giovane ed emergente artista reggina, Alberta Dito. La mostra in tema con il clima gioioso dell’evento aveva titolo “Emozioni a colori”. Alberta Dito, una delle migliori allieve dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, ove frequenta il terzo anno del corso di Pittura, già si era messa in evidenza in due precedenti mostre collettive presso lo stesso Castello Aragonese e Palazzo Campanella e superata la pausa dovuta al blocco, durante la pandemia covid-19, delle attività culturali, ha subito colto l’occasione per rimettersi in gioco affrontando con le sue opere il giudizio del pubblico. Giudizio che, a giudicare dall’affluenza e dai commenti espressi dai visitatori, veramente numerosi, è stato ampiamente positivo. Tutti sono rimasti ammirati dalla forza dei colori che segnavano sulle tele montagne, mare, panorami ed altre immagini che trasmettevano emozioni e sentimenti forti ed esplosivi. Si capiva pienamente che la pittura dell’artista nasceva dall’anima e la pennellata era libera da ogni condizionamento razionale: Alberta dipinge con il cuore e la mano ed il pennello ne sono il mezzo espressivo.

Lo storico e critico d’Arte prof. Pasquale Lettieri descrive l’artista con tali parole: «[…] Quando si entra nel mondo di Alberta, si entra sicuri della propria soggettività, della propria immagine e si esce rapiti da una metafisica indicibile e misteriosa. Insomma, il gioco illusionistico della pittura ci colpisce come anacronistica vitalità che nasce dal luogo dell’evento e si dissemina nell’arditezza delle creazioni, che è fatta da una pluralità di linguaggi e per questo ci appartiene in tutta la sua freschezza fenomenica, ma anche in tutta la sua evocazione mnemonica […].» Dalle opere esposte questo mondo intimo di Alberta esce in modo imperioso coinvolgendo ed assorbendo lo spettatore che ne rimane avvinto. Nella area artisti era presente con una sua performance un’altra giovane artista reggina, Ambra Miscerù, che eseguiva un ritratto ad olio su tela. Durante questa tre giorni tutto il castello, allestito con scenografie ispirate al mondo dei Comics ed alle arti visive, è stato un balenio di colori e di allegria A conclusione, sono state consegnate le Targhe a due giovani, Davide Scappatura e Sofia Romeo, vincitori dei Contest di Cosplay denominati Rhegium’s got talent.