fbpx

Reggio Calabria, morte del prof. Barillà: il ricordo del Rhegium Julii

Reggio Calabria, la nota del Direttivo del Circolo Rhegium Julii

Il circolo culturale Rhegium Julii ricorda con grande commozione l’opera e l’impegno umano e culturale dell’amico Franco Barillà”. Lo afferma in una nota il ​​​​​Direttivo del Circolo Rhegium Julii.

“Dirigente scolastico, educatore, con incarichi direttivi nell’associazione che lo ha visto coinvolto per tanti anni sul fronte delle disabilità, è stato con Giuseppe Casile, Pietro Mario Mura, Guido Malvaso, Giuseppe Bertone, i fratelli Saiaci e, qualche anno dopo, con Pino Bova, tra i fondatori del Circolo Rhegium Julii. Già Dirigente dell’Istituto Da Empoli e dell’ITE “Raffaele Piria”, componente dell’attuale direttivo del Circolo Rhegium Julii, Barillà è stato da sempre un uomo che si è chiamato presente alle responsabilità del suo tempo ed ha animato con la sua partecipazionee i suoi interventi la vita sociale e culturale del territorio”.

”I giovani ricordano i suoi tratti composti, la sua profonda capacità di riflessione e di equilibrio e guardando a lui rammentano una figura concreta, operativa, esemplare, che ha saputo affrontare con determinazione le difficoltà di ogni giorno”.

”Il Rhegium lo ricorda per le sue battaglie a difesa della libertà, della cultura identitaria, contro ogni forma di diseguaglianza e discriminazione e, forse per questo, oggi, ci ha lasciato, ama pensare che abbia trovato quei luoghi decantati dove non ci sono più ingiustizie, divisioni e le drammatiche catene che segnano spesso la nostra vita sulla terra”.