fbpx

Reggio Calabria, il ricordo dell’amato Don Pino Sorbara: “il suo spirito di servizio a favore dei bisognosi non è mai venuto meno”

don pino sorbara

Il primo parroco della parrocchia di San Gaetano Catanoso ha condotto numerose battaglie a favore dei più poveri e bisognosi

È morto nel pomeriggio di ieri a Reggio Calabria, lasciando un vuoto incredibile nella comunità diocesana reggina, il parroco Don Pino Sorbara. Sacerdote dell’arcidiocesi Reggio-Bova, il presule della parrocchia di San Gaetano Catanoso, poi Rettore della Chiesa dell’Annunziata, avrebbe compiuto oggi 69 anni. La città si stringe in lutto per il doloroso addio e alle 16.00 si riunirà alla Basilica Cattedrale per i funerali che saranno celebrati dall’arcivescovo Giuseppe Fiorini Morosini.

“Padre, fratello, amico, prete e buon pastore. Scrivere qualche rigo su Don Pino Sorbara non è cosa semplice. Soldato di Dio, dedito sempre alla carità e ad aiutare gli ultimi. Era espansivo, franco, a volte brusco, ma sempre pronto a rincuorare, a spingere ad essere ottimisti, ad affidarsi a Dio. Il decesso sarebbe avvenuto improvvisamente, lasciando sgomenta tutta la comunità diocesana. In questi ultimi anni ha molto lottato contro continue malattie e nonostante le sue precarie condizioni di salute, trovava sempre buone parole per tutti. Il suo spirito di servizio a favore dei meno fortunati e dei bisognosi non è mai venuto meno. Ha accompagnato nel cammino spirituale gruppi di fedeli dediti alle opere di carità e fra queste l’Associazione di San Bartolomeo di Trigona. È stato amato veramente tanto da parte di tutti e aiutato nelle sue battaglie a favore dei diseredati. Nel suo cuore albergava la vera parità fra le razze e il genere umano. Lo ricordo con molto affetto, sicuro che già si trova fra le braccia del Padre accompagnato dal coro degli Angeli.

Riposa in pace”.

Il tuo amico Massimo D’Agostino