fbpx

Micari: “il Poliambulatorio di San Roberto con l’Esercito Italiano sconfiggerà il Covid in Aspromonte”

Micari: “domani a San Roberto si concluderanno le vaccinazioni per i soggetti over 80, fragili ed allettati e da dopodomani inizieremo ad immunizzare l’intera cittadinanza”

“Domani a San Roberto si concluderanno le vaccinazioni per i soggetti over 80, fragili ed allettati e da dopodomani inizieremo ad immunizzare l’intera cittadinanza, dando priorità ad alcune fasce di età sotto gli 80 anni e agli studenti esaminandi di terza media e maturandi. Il Poliambulatorio Civico grazie alle sinergie createsi nel corso di quest’ultima settimana è finalmente divenuto operativo a pieno regime”. Così in una nota il sindaco Antonino Micari, il quale si è visto col 2 giugno riconoscere i meriti di un efficiente lavoro di adeguamento del Poliambulatorio Civico ed un costante operato in ambito istituzionale, il tutto suggellato dalla visita del Tenente Colonnello medico Gaetano Luigi Nappi dell’Esercito Italiano, coordinatore dei team vaccinali mobili della Difesa per Reggio Calabria e provincia, i cui team, composti da Ufficiali medici, Sottufficiali Infermieri e Graduati, si occuperanno della attuazione operativa del piano vaccinale a San Roberto e dintorni. “Voglio ringraziare tutti coloro che si sono dedicati ad analizzare la delicata situazione delle popolazioni delle aree interne dell’Aspromonte. I vertici della Difesa, dal Commissario Straordinario Nazionale, Generale di Corpo d’Armata Francesco Paolo Figliuolo, al Generale Saverio Pirro, hanno compreso le problematiche del nostro territorio, grazie alla mediazione in questi giorni della Prefettura ed il supporto ed i pareri del dirigente dell’USCA Ernesto Giordano e del commissario dell’ASP-RC dr. Gianluigi Scaffidi – afferma il sindaco Antonino Micari – Sono fiero delle parole di elogio che il Tenente Colonnello Nappi ha voluto dedicare al Poliambulatorio ed alla rete di volontari locali e personale, sia medico sia amministrativo, durante il suo sopralluogo. La volontà è quella ora di debellare questa pandemia e di aiutare poi a nostra volta tutti i Comuni limitrofi nel fare ciò, nella convinzione che l’unione e la cooperazione siano la vera forza di noi gente di montagna, figli dell’Aspromonte. Un grazie in particolare voglio dedicare alle donne e agli uomini dell’Esercito Italiano, la cui professionalità e solidarietà oggi come ieri ha sempre caratterizzato il loro spirito di abnegazione. Ed ora all’opera per completare la campagna vaccinale e contribuire presto a rendere la Calabria una regione bianca”.