fbpx

Le Ricette di StrettoWeb – Orata con uvetta e pinoli

/

Le ricette di StrettoWeb: ricetta e tradizione dell’orata con uvetta e pinoli

Originale rispetto alle versioni più usuali questa ricetta racchiude un condimento dolce a base di uvetta e pinoli che si lega perfettamente al sapore delicato dell’orata. Gustosi e poveri di grassi questi pesci sono preziosi in una corretta alimentazione e regalano infatti piatti leggeri e nutrienti. 

Difficoltà: facile

Preparazione: 10 minuti

Cottura: 20 minuti

Porzioni: 4 persone

Costo: medio

INGREDIENTI

4 filetti di orata

3 arance

3 cucchiai di uvetta

3 cucchiai di pinoli

2 cucchiai di panna

Farina q.b.

Olio extravergine di oliva, origano, sale e pepe

Preparazione

Lasciate l’uvetta in acqua tiepida e nel frattempo lavate ed asciugate i filetti di orata prima di passarli nella farina. Dopo averli rosolati in padella con un filo d’olio aggiungete il succo di due arance e proseguite la cottura per 5 minuti. Unite un pizzico di sale e di pepe e, appena il succo si sarà addensato, aggiungete la panna e fate cuocere ancora per qualche minuto. Strizzate l’uvetta ed unitela ai pinoli, fateli tostare in padella con un filo d’olio ed aggiungeteli all’orata. Spolverizzate un pizzico di pepe e di origano e servite subito.

Conservazione

Conservate i filetti di orata in frigo per 1-2 giorni al massimo.

Curiosità e benefici di questo piatto

Molto diffusa nel Mar Mediterraneo e nell’Atlantico Occidentale l’orata prende il nome dalla caratteristica linea dorata situata fra gli occhi. Straordinario dal punto di vista nutrizionale questo pesce è una ricca fonte di proteine ad alto valore biologico, sali minerali e vitamine del gruppo B. Squisita alla griglia ed al forno grazie al gusto delicato si presta alla preparazione di molti piatti ed in questo si accosta perfettamente alla dolcezza dell’uvetta e dei pinoli ed al gusto lievemente aspro delle arance.

Consiglio della zia

Un altro piatto che propone questo abbinamento sono gli spaghetti al pane tostato con pinoli ed uvetta.