fbpx

Le Ricette di StrettoWeb – Caponata di pescespada

/

Le ricette di StrettoWeb: ricetta e tradizione della caponata di pescespada

Squisita variante della caponata di melanzane, il contorno di verdure in salsa agrodolce tipico della cucina contadina, la caponata di pescespada è una gustosissima pietanza dai sapori accesi e capaci di mescolarsi alla perfezione. Uno di quei piatti della cucina tradizionale che unisce sapientemente alcuni ingredienti con risultati straordinari! 

Difficoltà: facile

Preparazione: 15 minuti

Cottura: 25 minuti

Porzioni: 4 persone

Costo: medio

INGREDIENTI

700 gr. di pescespada

350 gr. di melanzane

200 gr. di pomodorini pachino

50 gr. di olive nere denocciolate

½ cipolla

1 costa di sedano

1 cucchiaio di zucchero

50 ml di aceto bianco

Olio extravergine di oliva e sale

Preparazione

Per preparare la caponata iniziate a lavare le melanzane e tagliatele a cubetti. Tritate sedano e cipolla e dividete a metà i pomodorini. Eliminate la pelle dai tranci di pescespada e tagliatelo a dadini. Fate scaldare l’olio in una padella e friggete le melanzane, quindi scolatele e tenetele da parte. Aggiungete nella stessa padella la cipolla ed il sedano tritati e fateli rosolare, unite anche i cubetti di pescespada facendoli cuocere a fiamma alta per un paio di minuti. Aggiungete i pomodorini ed un pizzico di sale e proseguite la cottura per 10 minuti a fiamma bassa. Quando i pomodorini saranno morbidi unite le melanzane e le olive ed amalgamate bene tutto. Aggiungete lo zucchero e mescolate prima di sfumare con l’aceto a fiamma alta. Completate con foglie di basilico fresco e servite la caponata tiepida o fredda.

Conservazione

La caponata di pescespada si conserva in frigo per 1-2 giorni.

Curiosità e benefici di questo piatto

Se la parola “caponata” è legata allo spagnolo “caponada”, la tradizione popolare fa risalire questo termine al capone, un pesce azzurro molto diffuso in Calabria ed in Sicilia che in passato veniva servito con la salsa agrodolce tipica della caponata. Mentre però nella ricetta originaria veniva utilizzato il capone la cucina povera valorizzò le verdure dando vita alla caponata di melanzane, uno dei piatti universalmente più conosciuti della tradizione del Sud. Un binomio eccezionale quello delle melanzane col pescespada e non solo per il gusto: questo pesce, protagonista assoluto dello Stretto di Messina per via della sua pesca millenaria, porta con sé la storia e le tradizioni antichissime di intere generazioni.

Consiglio della zia

Arricchite la caponata di pescespada con capperi dissalati, pinoli ed uvetta.