fbpx

Juventus, Allegri vuole rinforzare il centrocampo: il sogno Pogba, 2 big della Serie A e un prestito di… ritorno

Paul Pogba Foto di Sebastien Nogier / Ansa

Massimiliano Allegri chiede di rinforzare il centrocampo: un centrocampista di peso è la priorità, potrebbe arrivare anche un regista indipendentemente da Arthur

Il calciomercato della Juventus fatica ad entrare nel vivo. I bianconeri hanno cambiato da poco allenatore, sostituendo Andrea Pirlo con Massimiliano Allegri. Due idee di gioco differenti e dunque la necessità di dover adeguare la rosa al credo tattico dell’allenatore livornese. La priorità sembra essere il centrocampo, zona di campo in cui la Juventus è apparsa leggera quantitativamente e qualitativamente per tutto l’arco della passata stagione. A proposito di leggerezza, secondo ‘La Gazzetta dello Sport’, Allegri vorrebbe un centrocampista di peso, ma che abbia anche qualità.

La mezz’ala moderna è un pallino fisso di Allegri, nell’ultimo anno del primo ciclo in bianconero la società acquisto Emre Can per rispondere alle esigenze del tecnico. I nomi che circolano durante la sessione attuale sono importanti: Paul Pogba e Milininkovic-Savic. Il francese gradirebbe un ritorno in bianconero, a Manchester c’è un rapporto di amore-odio da sempre: le sue qualità sono indiscusse, il carattere ogni tanto fa imbufalire gli inglesi. Lo United chiede fra i 60 e i 70 milioni. La tessa cifra che potrebbe convincere Lotito ad ascoltare proposte per Milinkovic-Savic, perno della Lazio al quale l’Europa-League e la lotta per il quarto posto iniziano a stare strette.

Per quanto riguarda il discorso regista, la passata stagione di Arthur è stata limitata dagli infortuni: in questa si spera di averlo al 100%. Non è detto però che la Juventus non voglia fare un tentativo per Manuel Locatelli, giocatore apprezzato da Allegri e dalla società. La pista low cost porta invece ad un ritorno in prestito secco di Pjanic che a Barcellona a deluso: un calciatore che conosce Allegri e l’ambiente, ma che soprattutto permetterebbe di non sborsare cifre importanti. L’ostacolo principale è infatti il discorso legato al bilancio in un periodo storico in cui è difficile investire: per puntare ad un colpo come Pogba o Milinkovic-Savic serve un esborso economico importante, magari finanziato da qualche cessione.