fbpx

Isola pedonale a Reggio Calabria, il Comune invia messaggi vocali alla cittadinanza: con due giorni di ritardo… [AUDIO]

Ricevuta messaggio audio Comune Reggio Calabria Ricevuta messaggio audio Comune Reggio Calabria

Continua a far discutere l’istituzione dell’isola pedonale in alcune zone del centro cittadino a Reggio Calabria: il Comune invia alla cittadinanza un messaggio audio per informarla sulle modifiche alla circolazione

Sta facendo molto discutere, dopo soli tre giorni dalla sua istituzione, l’idea di far diventare una parte del centro di Reggio Calabria isola pedonale. Dalle benevole intenzioni delle scorse settimane (l’annuncio del Sindaco Falcomatà), con l’ausilio di alcuni commercianti della zona – affinché favorire il turismo e rendere anche la città dello Stretto a misura d’uomo – la disorganizzazione e l’improvvisazione dell’Amministrazione negli ultimi giorni hanno comportato soltanto grandi disagi al traffico e cittadini indignati: questi i risultati, ad oggi, come documentato sulle nostre pagine tra cartelli inesatti, comunicazioni tardive e multe a raffica.

primo giorno isola pedonale via marina alta reggio calabria

Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb

L’ultima novità è emersa nella giornata odierna: oggi, 24 giugno, stanno pervenendo in redazione numerose segnalazioni di cittadini a cui è stato inviato un messaggio vocale da parte del Comune di Reggio Calabria per informare la popolazione in merito ai nuovi aggiornamenti legati alla circolazione. La voce registrata fa riferimento alla disposizione dell’area pedonale sul Corso Matteotti dal 24 giugno (ma in realtà la chiusura è avvenuta, senza preavviso, già dal 22, come ben evidenziato nel comunicato ufficiale dell’amministrazione) al 30 settembre e all’interdizione alla circolazione, con divieto di sosta con rimozione, in Via Tenente Panella, da Via Tripepi a Corso Matteotti.

Dopo più di due giorni – la chiusura ha avuto inizio il 22 giugno, dalle ore 22 – questo messaggio (inesatto) informa una parte di popolazione. Nel frattempo, però, non sono mancati i verbali “senza scrupoli” a quei cittadini che inconsapevolmente avevano parcheggiato in una zona di cui non sapevano fosse stato disposto il divieto di sosta e circolazione, con le strisce blu cancellate proprio poche ore dopo le contravvenzioni. E così, quella che si sarebbe potuta rivelare un’iniziativa lodevole e all’avanguardia (ogni grande centro cittadino è chiuso al traffico, per favorire i commercianti e conseguentemente il turismo, ma non solo) si sta trasformando in un incubo per residenti, cittadini e commercianti stessi (anch’essi informati all’ultimo minuto e dunque impreparati per l’installazione dei dehors), trattati ancora una volta – come l’emergenza rifiuti (ma non solo) insegna – nella più totale indifferenza. Risultato? Il rischio che nel futuro prossimo la stessa popolazione possa vedere non di buon occhio un’idea del genere, in realtà vero gancio per il futuro di ogni centro cittadino.

Di seguito il messaggio audio integrale inviato dal Comune a una parte di cittadinanza.

Reggio Calabria isola pedonale, il messaggio vocale inviato dal Comune ai cittadini [AUDIO]

Reggio Calabria, riattivate il Tapis roulant! Città aperta al turismo e risposta al problema parcheggi, così l’area pedonale diventerà un’idea fantastica