fbpx

Il cucchiaio di Totti a Euro 2000, dallo sfottò alle scuse: 21 anni dopo, lo scherzo di Heineken con Seedorf cameriere [VIDEO]

Totti si scusa con i giocatori dell’Olanda per il cucchiaio segnato a Euro 2000: Heineken organizza un simpatico siparietto chiamato ‘The Spoon’

La storia dell’Italia agli Europei non è stata molto fortunata. Una sola vittoria, tante delusioni ma anche qualche momento rimasto impresso nella memoria dei tifosi. La semifinale del 22 giugno 2000 ad esempio: la gara contro l’Olanda, decisa ai calci di rigore da un super Toldo. Fra i rigoristi, Francesco Totti si è esibito nel suo famoso ‘cucchiaio’, il rigore con lo scavetto, una goduria per i tifosi italiani e un’umiliazione per quelli avversari. A 21 anni di distanza, l’ex numero 10 della Roma ha deciso di scusarsi, a modo suo, con gli olandesi. Totti si è recato ad Amsterdam regalando un oggetto che ricordasse un cucchiaio a degli omonimi dei calciatori olandesi: e dunque alla fioraia De Boer ha regalato un grembiule; alla guida turistica Van Bronckhorst un cucchiaino; e ad un uomo seduto al bar, che di cognome faceva Seedorf, un cucchiaio gigante. Durante l’ultimo siparietto però, è arrivato il ‘vero’ Seedorf, Clarence, ex stella del Milan e della nazionale Orange. Insieme a lui anche i ‘veri’ Franck De Boer e Giovanni Van Bronckhorst, davanti ai quali Totti non ha potuto far altro che scusarsi, stappando una birra Heineken (brand che ha organizzato tutto lo scherzo) con… un cucchiaio!