fbpx

“Mamma l’italiani!”, esordio perfetto per l’Italia a Euro 2021: 0-3 alla Turchia, spettacolo azzurro!

  • Foto di Alberto Lingria / Ansa
    Foto di Alberto Lingria / Ansa
  • Foto di Alberto Lingria / Ansa
    Foto di Alberto Lingria / Ansa
  • Foto di Alberto Lingria / Ansa
    Foto di Alberto Lingria / Ansa
  • Foto di Alessandra Tarantino / Ansa
    Foto di Alessandra Tarantino / Ansa
  • Foto di Andrew Medichini / Ansa
    Foto di Andrew Medichini / Ansa
  • Foto di Alberto Lingria / Ansa
    Foto di Alberto Lingria / Ansa
/

L’Italia liquida 0-3 la Turchia all’esordio di Euro 2021: le reti di Immobile e Insigne, oltre l’autogol di Demiral, firmano il convincente successo azzurro

Mamma li turchi!“, no… “mamma l’italiani!“. Esordio perfetto per l’Italia nella gara inaugurale di Euro 2021. Gli azzurri liquidano la Turchia con il punteggio di 0-3. Prova convincente quella offerta dai ragazzi di Roberto Mancini, apparsi fin da subito in ottima forma fisica, convinti dei propri mezzi e soprattutto molto affiatati. Il risultato è una squadra fresca, capace di divertirsi e di far divertire.

Primo tempo pienamente di marca azzurra. Le due squadre sembrano un po’ impacciate all’inizio, ma si vede subito il piano della partita: l’Italia tiene il possesso e prova ad attaccare convergendo dalle fasce verso il centro, la Turchia si abbassa facendo grande densità e prova a saltare il centrocampo con lanci lunghi dalla difesa per la punta Yilmaz. L’attacco dei turchi è sterile, l’Italia ha vita facile dietro e cresce in ritmo ed occasioni. Insigne si divora il classico tiro a giro dalla sua mattonella svirgolando. Immobile spara a salve contro Cakir. Due tocchi di mano dei difensori turchi vengono ritenuti (giustamente) non punibili con un calcio di rigore, molti più dubbi sul terzo, arrivato nel finale di primo tempo, su cross di Spinazzola e deviazione con un braccio (ritenuto movimento congruo) di Celik.

Nel secondo tempo Di Lorenzo entra per Florenzi, ma il copione non cambia: l’Italia fa la partita, la Turchia si difende. L’ennesimo tocco di mano questa volta premia gli azzurri: niente rigore, ma su cross di Berardi, pescato dal lato corto dell’area, Demiral devia goffamente nella sua porta per l’autogol che sblocca la gara. L’Italia si sblocca anche psicologicamente, la Turchia accusa il colpo e non può più difendersi. Si aprono gli spazi e la Nazionale trova lo 0-2: attacco arrembante da destra verso sinistra, Spinazzola riceve e batte a rete, Cakir respinge sui piedi di Immobile che appoggia in rete. L’Italia continua a dominare la gara e poco dopo cala anche il tris: Immobile apre per Insigne che, questa volta, la piazza perfettamente all’angolino. Primi 3 punti, ottenuti con un punteggio l’argo, utile anche per qualsiasi discorso relativo ad arrivo a pari punti in cui peserà la differenza reti.