fbpx

Caso Denise Pipitone, una testimone svela: “so come si chiama la rom vista con Danas, ha una figlia che parla italiano”

Denise Pipitone e Danas

Caso Denise Pipitone, na testimone afferma di aver conosciuto la donna rom vista nel famoso video di Danas: l’incontro sarebbe avvenuto nel 2018 in Francia

Negli ultimi anni, nonostante siano arrivate centinaia di segnalazioni, sempre rivelatesi un buco nell’acqua, il caso Denise Pipitone risulta ancora lontano dall’essere risolto. A 17 anni di distanza però, qualcosa sta venendo a galla. La pista rom è sempre stata una delle più concrete al vaglio degli inquirenti, particolarmente dopo il famoso video di Danas. Alcuni mesi dopo la scomparsa di Denise Pipitone, datata 1 settembre 2004, la guardia giurata Felice Grieco riconobbe una bimba molto somigliante a Denise appena fuori da una banca di Milano. L’uomo tentò di avvicinarla e provo a filmare la scena, per avere una prova e dei volti, ma prima che potesse arrivare la polizia il gruppo dei rom si era dileguato. Di quella bimba, mai più rivista, restano pochi secondi di video e una fra “dove mi porti?“, detta con chiara inflessione del Sud Italia, probabilmente proprio siciliana.

Lo stesso Felice Grieco, recentemente, ha affermato di aver riconosciuto la donna presente con Danas quel giorno, attraverso un link che una persona (rimasta anonima) gli ha inviato attraverso i social. Questa donna ha dunque un volto, forse ha anche un nome. Nel corso della trasmissione Rai ‘Storie Italiane’, è stata data voce ad una testimone che ha affermato di aver conosciuto personalmente la donna rom in questione. “Sì, l’ho riconosciuta. Si chiama Florina“, ha ammesso la ragazza spiegando che il loro incontro è avvenuto in un campo rom di Parigi nel 2018. Secondo quanto raccontato dalla testimone, la donna avrebbe una figlia adottiva che parlava un po’ di italiano. Si tratta ovviamente di una segnalazione che, come la maggior parte di quelle arrivate in questi anni (quantomeno di quelle attendibili), andrà verificata dagli inquirenti.