fbpx

Campo Calabro: domenica iniziativa del Spi-Cgil a Piazza Martiri di Nassiriya

Campo Calabro: domenica iniziativa del Spi-Cgil a Piazza Martiri di Nassiriya per una campagna di informazione rivolta ad ogni pensionato, ad ogni lavoratore e a tutti i cittadini in materia previdenziale, sanitaria e sociale

“Potenziamo i numerosi servizi offerti già nelle nostre sedi, con una presenza sempre più capillare sul territorio, – annunciano i Segretari Generali CGIL e SPI Reggio Calabria – Locri Pititto e Gullì – per fornire una maggiore tutela individuale ai pensionati e ai cittadini tutti.”
“Partirà domenica 06 giugno – continua Gullì – il nuovo progetto che vedrà impegnato in prima fila lo SPI, il Sindacato CGIL dei pensionati, per la difesa e la tutela dei pensionati, per i servizi socio assistenziali ai non autosufficienti, per l’abbattimento delle barriere e per tanto altro ancora.”
“Creare nuovi punti di ascolto – aggiunge Pititto – avvicina il sindacato ai cittadini e ci consente di essere sempre più parte integrante dei loro bisogni, in modo tale da poter mettere in campo azioni volte a trovare soluzioni idonee e rispondenti alle esigenze reali dei nostri assistiti e di chi si avvicina ai servizi CGIL per la prima volta.” “Miriamo ad offrire servizi – proseguono i Segretari Generali – sempre più accessibili e di qualità adeguandoli ai nuovi scenari e ai profondi mutamenti sociali ed economici scaturiti da questi lunghi mesi pandemici, caratterizzati da una precarietà generalizzata in ogni ambito della nostra vita, dalla salute al lavoro.” In tale prospettiva si incardina l’iniziativa della CGIL “Un Sindacato di prossimità”, che con il Camper SPI lancia, domenica 6 giugno dalle ore 09:30 alle ore 12:00, dalla Piazza Martiri di Nassiriya di Campo Calabro, una campagna di informazione rivolta ad ogni pensionato, ad ogni lavoratore e a tutti i cittadini in materia previdenziale, sanitaria e sociale. “Questa è soltanto la prima tappa del Camper SPI CGIL che continuerà, – chiosano Pititto e Gullì – nelle prossime settimane, il suo viaggio lungo tutto il territorio del comprensorio Reggio Calabria – Locri”.