fbpx

Calciomercato Reggina, le scelte di Aglietti e gli indizi di Taibi: le prime considerazioni sulla rosa

gallo menez e taibi

Calciomercato Reggina, le prime considerazioni sulla rosa in attesa di alcune situazioni da limare: ma le parole di Taibi sono state chiare su alcuni aspetti

Anche se ogni stagione calcistica termina sulla carta il 30 giugno, solitamente le società cominciano a programmare la nuova già da prima. A maggior ragione la Reggina quest’anno, che ha chiuso da quasi un mese il campionato di Serie B e ha iniziato a muoversi in maniera importante. L’addio di Baroni e l’arrivo di Aglietti possono rappresentare lo spartiacque tra le due annate. Il motivo è presto detto: quando cambia l’allenatore cambiano anche alcune strategie su tanti aspetti. C’è chi gioca in un modo, chi in un altro. C’è chi preferisce determinate caratteristiche nei giocatori e chi altre. Basti pensare al fatto, ad esempio, che qualche calciatore sarebbe potuto essere molto importante per Baroni e non è detto che lo sia allo stesso modo per Aglietti, e viceversa.

In tal senso, significative sono state le parole del ds Taibi ieri a Reggina Tv. “Ci rientreranno 6 giocatori quest’anno dai prestiti e non 18-19 come gli altri anni. Dovremo sistemare tutti quelli che sono in rosa e a parte un paio, forse uno, sono tutti confermati, per cui devo sistemare solo quelli che rientreranno, per poi concentrarmi sugli acquisti”. Parole che si vanno ad aggiungere a quelle di qualche settimana fa e che fanno rima con continuità (quella dichiarata in primis dal presidente Gallo): “Serviranno solo 5-6 innesti di categoria”. Resta solo da capire, a questo punto, quali sono quei pochi (“un paio, forse uno”) che andranno via a parte i calciatori che rientreranno dai prestiti (ma qui sarà Aglietti a valutare uno per uno) o quelli già fuori lista. Prima di lasciarci andare alle considerazioni, riproponiamo di seguito il resoconto completo sulla rosa aggiornato ad oggi (in rosso i calciatori in scadenza).

PORTIERI

  • Guarna (2022)

DIFENSORI

  • Cionek (2023)
  • Loiacono (2022)
  • Rossi (2022)
  • Gasparetto (2022)
  • Stavropoulos (2022)

CENTROCAMPISTI

  • Crisetig (2022)
  • Faty (2023)
  • Bianchi (2021)
  • Bellomo (2022)
  • Crimi (2022)

ESTERNI

  • Liotti (2022)
  • Situm (2023)
  • Di Chiara (2022, prestito biennale)
  • Lakicevic (2022)

ATTACCANTI

  • Menez (2023)
  • Denis (2022)
  • Montalto (2022)

RITORNI DAI PRESTITI

  • Farroni (2022)
  • Rolando (2022, solo diritto di riscatto del Bari)
  • Garufo (2022)
  • Paolucci (2022)
  • Mastour (2022)
  • Vasic (2023)

CALCIATORI NON DI PROPRIETA’ CHE TORNANO ALLE SOCIETA’ DI APPARTENENZA

  • Plizzari
  • Delprato
  • Dalle Mura
  • Rivas (riscatto e controriscatto)
  • Folorunsho
  • Chierico
  • Kingsley
  • Micovschi
  • Edera
  • Okwonkwo
  • Petrelli

Rosa Reggina 2021-2022: le prime considerazioni

18 (+6 dai prestiti) sono i calciatori attualmente sotto contratto, con uno in scadenza e per cui si attendono sviluppi (Bianchi) e uno che non proseguirà più la sua avventura in riva allo Stretto (Nicolas, che non rinnoverà). In attesa di capire se qualcuno dei 6 rimarrà o, come ha detto Taibi, “verrà sistemato”, è facile ipotizzare l’esclusione dall’elenco dei due fuori lista Rossi e Gasparetto. La rosa, per forza di cose, dovrà essere scremata per permettere comunque di far rientrare 18 Over e non uno di meno. Quindi, i 6 prestiti più qualcun altro tra l’elenco dei calciatori di proprietà, che dovrebbe essere così rimpiazzato da quei 5-6 innesti di cui parlava Taibi. Escludendo, in larga parte, la possibilità che qualcuno dei calciatori in prestito quest’anno possa rientrare. Su Rivas e Folorunsho, il ds sembra essere stato abbastanza chiaro nelle scorse settimane, dimostrandosi pessimista sul prosieguo, mentre calciatori come Kingsley o Okwonkwo – espressamente richiesti da Baroni, come Edera che però si è gravemente infortunato – non faranno più parte del progetto.

Tutte le scelte, oculate e strategiche – lo ribadiamo – sono e saranno condivise con Aglietti (sia in entrata che in uscita), che si sarà ovviamente già fatto un’idea generale sulla rosa e dovrà discutere con ogni calciatore per capire cosa fare. Lo zoccolo duro rimarrà a prescindere e si compone di tutti quei calciatori super confermati, come annunciato da Taibi, senza molte esitazioni. Ci sono poi quelle situazioni dubbie legate, ad esempio, a figure come Menez e Faty. Entrambi, lo ha confessato il ds, conosceranno il loro futuro solo e soltanto dopo le decisioni del nuovo allenatore. Il passaggio chiaro sull’ex Milan, però, ha fatto molto riflettere: “Con Aglietti il discorso si riapre, con Baroni era chiuso”, ha detto il dirigente, che ha fatto intendere come il futuro di “Houdini” sarebbe stato sicuramente lontano da Reggio in caso di conferma dell’ormai nuovo tecnico del Lecce. Ma adesso le cose possono cambiare.

Presto per fare certe valutazioni, non troppo presto per iniziare a farne altre. Venerdì ci sarà la presentazione ufficiale del nuovo tecnico e qualcosa in più si potrà iniziare a capire circa le sue idee sulla rosa o sulle caratteristiche di eventuali obiettivi in entrata, sempre considerando il modo di giocare dell’ex bomber e la linea della continuità tracciata dal club. Intanto, più passa il tempo e più la stagione comincia a entrare nel vivo. Ne è da poco terminata una ma, visti gli albori della nuova, i tifosi sono già eccitati e non vedono l’ora di iniziare. Nella speranza che, finalmente, possano tornare ad assistere da vicino ai propri beniamini. E, per uno in particolare, i cori sono già pronti…