fbpx

Reggio Calabria, Sergi: “questo è il Waterfront Peppe Scopelliti, Falcomatà ha fatto benissimo a ricordarlo durante l’inaugurazione”

Inaugurazione Waterfront Reggio Calabria Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Il pensiero di Giuseppe Sergi sull’inaugurazione del Waterfront avvenuta ieri pomeriggio a Reggio Calabria

Il Waterfront inaugurato ieri a Reggio Calabria continua ad essere oggetto di dibattito e discussione, come già notato negli ultimi mesi, ma l’impressione è che così continuerà ad essere anche nel futuro prossimo. Tantissimi esponenti politici, partiti ed associazioni sono intervenuti sulla questione. L’ultimo di questa lunga lista è Giuseppe Sergi, ex Assessore Comunale, Commissario dell’Asi e adesso presidente di Reggio Attiva. Di seguito il suo post integrale pubblicato sul profilo personale Facebook.

“Ieri 22/05/2021 inaugurazione del water front.
Francamente mi sarei aspettato molta più gente, anche vista la pubblicità pressante che era stata fatta dell’evento per settimane ed invece, solo pochi curiosi o passanti visto che era sabato e l’orario e la location erano quelli della passeggiata, la città non ha risposto.
Erano presenti più autorità, scorte e forze dell’ordine che cittadini. Ancora una volta è stato evidente come ai Reggini di queste sceneggiate e di queste finte e ripetute inaugurazioni non gli interessa proprio nulla.
Oggi per noi Reggini i problemi sono ben altri, i soliti, quelli di sempre, mancanza di servizi essenziali, la spazzatura sotto casa, le strade distrutte, la mancanza di lavoro, l’assenza delle politiche sociali, la sanità, ecc…
Tutti problemi che fanno diventare anche un evento importante, come quello di ieri, una banalità inutile e molto poco interessante.
Problemi che, negli ultimi anni, sono aumentati in maniera esponenziale e la crescita dei problemi è da attribuire solo e totalmente a questa amministrazione che, ogni giorno, dimostra tutta la sua incapacità ed inefficienza, per non parlare delle varie vicende giudiziarie che, la hanno screditata anche dal punto di vista della legalità e della moralità, un disastro vero e proprio sotto tutti i punti di vista.
Un disastro che però paghiamo noi Reggini e lo paghiamo in silenzio con molta, forse troppa, pazienza ed educazione.
Comunque per me, presente all’evento, ieri è stata una bella serata perché ho rivissuto anni belli e, per la mezz’oretta che sono stato lì, ho pensato solo al mio amico ed al mio sindaco Peppe Scopelliti.
Lì ho pensato che comunque, quella di ieri specialmente per lui, è stata una data da ricordare perché ha visto realizzato, almeno in piccola parte, comunque iniziato, un suo sogno ed un suo progetto, forse il più grande che ha avuto per la sua amata Reggio e sono certo che la città gliene renderà merito.
Quello inaugurato ieri è, per me lo è già ora ma, dovrebbe essere per Reggio, il “water front Peppe Scopelliti”
E bene ha fatto, il sindaco Falcomatà, un plauso a lui, a dire pubblicamente, non ci credeva nessuno, che questa opera è stata fatta progettare e finanziare da Scopelliti.
Ecco, questa è la vera e sola motivazione della mia presenza ieri, sentire, capire e ricordare e devo dire che ho sentito e soprattutto ho capito…VIVA REGGIO