fbpx

Reggina, pareggio e spettacolo con l’Ascoli: il punto avvicina gli amaranto alla zona playoff, l’ottavo posto è ancora lì

diretta reggina-ascoli risultato live

Serie B: diretta Reggina-Ascoli, match valido per la 36ª giornata del campionato 2020/21. Formazioni ufficiali, risultato, tabellino, cronaca testuale live con aggiornamenti in tempo reale

Non è una finale, ma quella che si disputa allo stadio Granillo tra Reggina ed Ascoli è come se lo fosse. La Serie B scende in campo per la terzultima giornata di campionato e in riva allo Stretto va in scena una vera e propria battaglia tra due squadre impegnate su due fronti differenti: i padroni di casa hanno ambizioni importanti, il cammino esaltante messo in piedi nel girone di ritorno spinge la squadra di mister Baroni verso il traguardo dell’ottavo posto in classifica, l’ultimo valido per disputare i playoff. Certo, di fronte l’avversario non è dei più semplici da affrontare. I marchigiani infatti sono la compagine più in forma del campionato, arriva con in tasca quattro vittorie consecutive, l’ultima delle quali contro la capolista Empoli. La salvezza è a portata di mano, ma tanto passa dal pomeriggio in Calabria.

Tante emozioni nel corso della prima frazione. E’ la Reggina fra le due a partire meglio, già al 2′ con Dalle Mura va ad un passo dal vantaggio. Poco male però perché al 18′ ci pensa l’altro centrale difensivo a far esultare gli amaranto: Cionek raccoglie uno splendido cross di Di Chiara e fa 1-0. L’Ascoli comunque è una squadra molto in forma, e si vede. Sottil viene espulso per proteste, eppure il gruppo bianconero non si scompone. Bajic e Calligara mettono i brividi, ma l’occasione vera arriva al 27′ con un calcio di rigore. Ci pensa Nicolas a salvare i suoi e a dire “no” a Sabiri. Col passare dei minuti la formazione calabrese non riesce più a rendersi pericolosa e così Bajic la rimette sull’1-1 prima del duplice fischio. Molto divertente anche il secondo tempo, che si apre in maniera rocambolesca con la magia di Sabiri da fuori area al 50′. Il vantaggio dell’Ascoli chiama Baroni a cambiare qualcosa e viene mandato in campo Denis. E’ proprio il Tanque a guidare l’azione che porta al nuovo pareggio di Montalto. Nel finale di gara la partita diventa più equilibrata, con nessuna delle due squadre disposta a perdere. Non succede infatti nient’altro, al Granillo finisce 2-2. La Reggina rimane sempre lì in classifica, l’ottavo posto è difficile ma non impossibile!

Reggina-Ascoli 2-2, le pagelle di StrettoWeb: “Santo Nicolas!” echeggia dalle case calabresi, Denis giocherebbe fino a domani

Risultati Serie B, 36ª giornata: Reggina, il sogno playoff è ancora vivo. Il Cosenza piange nella festa dell’Empoli, la classifica aggiornata

Reggina, Nicolas esalta il gruppo: “pensiamo ai playoff, quando sono arrivato non avrei pensato che ce la saremmo giocata”

Salernitana, tutto pronto per la festa. Reggina, playoff più vicini. La Serie A prima dell’alta velocità

Rivivi la diretta di Reggina-Ascoli su StrettoWeb con la cronaca testuale live della partita e tutti gli aggiornamenti in tempo reale.

90′ + 3′ Termina Reggina-Ascoli, il risultato è di 2-2! Un gara davvero emozionante, la zona playoff è sempre ad un passo.

90′ Saranno tre i minuti di recupero assegnati dall’arbitro.

85′ Sabiri impegna ancora Nicolas, il brasiliano copre il primo palo e respinge in angolo.

81′ Ultimi avvicendamenti tra le fila amaranto: Dalle Mura e Crisetig richiamato in panchina, dentro Crimi e Stavropoulos.

80′ Ammonito Dalle Mura per un duro intervento a centrocampo.

79′ Grande tensione allo stadio Granillo, il vantaggio del Frosinone con la Spal impone agli amaranto di tentare il ribaltone. Anche il pareggio del Chievo con la Cremonese è da tenere in considerazione.

77′ Leggerezza di Dalle Mura e per poco non ne approfitta Bidaoui.

74′ Giallo per Calligara per fallo tattico su Folorunsho.

70′ Altro cambio per Baroni. Dentro Edera, fuori Montalto. Per l’Ascoli invece Bidaoui prende il posto di Bajic.

69′ Grande intervento di Nicolas, Saric trova la strada sbarrata.

63′ PAREGGIO DELLA REGGINA! Gran colpo di Denis che lancia Rivas, l’honduregno serve l’assist giusto per Montalto, facile per lui spingere di testa in rete. E’ 2-2 adesso al Granillo.

57′ Baroni inserisce forze fresce: escono Liotti e Bianchi entrano Bellomo e Denis.

53′ Altra ammonizione, Bajic finisce sulla lista dei cattivi.

50′ Tunnel su Crisetig e bolide fenomenale da fuori area, il gol di Sabiri è semplicemente una magia. Ascoli avanti 1-2, si complica tutto per la Reggina.

47′ Subito ammonito Eramo.

46′ Comincia la ripresa, si riparte dal risultato di 1-1.

Un cambio tra le fila marchigiane: Eramo è entrato al posto di Dazi.

SECONDO TEMPO

45′ Termina così la prima frazione. Le squadre vanno al riposo sul risultato di 1-1.

41′ PAREGGIO DELL’ASCOLI! Bajic in diagonale beffa Nicolas, buona l’azione orchestrata da Sabiri.

38′ Ammonito Di Chiara, era diffidato e quindi salterà la trasferta di Lecce.

33′ Montalto resta a terra in area, sbracciata di un avversario che lo colpisce all’altezza del rigore. L’arbitro però non ravvede irregolarità.

32′ Nuovamente Cionek pericoloso di testa, questa volta para Leali.

27′ PARATO!!!! Nicolas ci mette la manona e devia in angolo il rigore di Sabiri. Si resta 1-0.

26′ Calcio di rigore per l’Ascoli. Cionek tocca col braccio in area e l’arbitro indica il dischetto.

22′ L’arbitro Abisso espelle Sottil, proteste veementi nei confronti di una decisione arbitrale. Polemiche molto accese con Baroni mentre si dirige verso gli spogliatoi.

21′ Ancora botta di fuori, questa volta calcia Calligara. Nicolas para centrale.

20′ Ospiti ribattono colpo su colpo: Bajic trova un attento Nicolas a respingere coi pugni.

18′ GOOOOOOL, REGGINA IN VANTAGGIO!!!!! Scambio tra Rivas e Di Chiara, il terzino crossa in area e trova l’incornata perfetta di Cionek! E’ 1-0 al Granillo.

12′ Splendido traversone di Rivas, Liotti arriva in leggero ritardo.

6′ Risponde subito l’Ascoli, Saric sfiora il palo, ma l’arbitro ferma tutto per fuorigioco.

2′ Grandissima occasione di Dalle Mura su azione d’angolo, in spaccata non trova la porta e nessun compagno riesce a battere a rete.

1′ Via, si parte. E’ cominciata in perfetto orario Reggina-Ascoli! E’ la squadra a battere il calcio d’inizio.

PRIMO TEMPO

Reggina-Ascoli 1-1: il tabellino

Marcatori: 18′ Cionek (R), 41′ Bajic (A), 50′ Sabiri (A), 63′ Montalto (R),

Reggina (4-2-3-1): Nicolas; Lakicevic, Cionek, Dalle Mura (81′ Stavropoulos), Di Chiara; Bianchi (57′ Denis), Crisetig (81′ Crimi); Rivas, Folorunsho, Liotti (57′ Bellomo); Montalto (70′ Edera). A disposizione: Plizzari, Delprato, Loiacono, Chierico, Ménez, Orji, Petrelli. Allenatore: Baroni.

Ascoli (4-3-1-2): Leali; Pucino, Avlonitis, Quaranta, D’Orazio; Saric, Danzi (46′ Eramo), Caligara (81′ Mosti); Sabiri; Dionisi, Bajic (71′ Bidaoui). A disposizione: Venditti, Sarr, Corbo, Cangiano, Parigini, Cacciatore, Kragl, Simeri, Charpentier. Allenatore: Sottil.

Arbitro: Rosario Abisso di Palermo (Orlando Pagnotta di Nocera Inferiore e Giuseppe Maccadino di Pesaro). IV ufficiale: Maria Marotta di Sapri.

Note – AL 27′ Nicolas (R) para un calcio di rigore a Sabiri (A). Ammoniti: Di Chiara (R), Bianchi (R) Eramo (A), Bajic (A), Dionisi (A), Caligara (A), Folorunsho (R). Espulso: al 21′ all. Sottil (A) per proteste. Calci d’angolo: 6-6. Recupero: 1’pt; 3’st.

Reggina-Ascoli: le formazioni ufficiali

Manca sempre meno al fischio d’inizio di Reggina-Ascoli, gara valida per la 36ª giornata del campionato di Serie BKT. In difesa Baroni sceglie Cionek al posto di Stavropoulos, conferma Dalle Mura e ripropone Lakicevic. In attacco Folorunsho dal 1′, Liotti sostituisce Edera, rientra anche Montalto dopo la squalifica. Di seguito le formazioni ufficiali:

Reggina (4-2-3-1): Nicolas; Lakicevic, Cionek, Dalle Mura, Di Chiara; Bianchi, Crisetig; Rivas, Folorunsho, Liotti; Montalto. A disposizione: Plizzari, Delprato, Loiacono, Stavropoulos, Chierico, Crimi, Bellomo, Denis, Edera, Ménez, Orji, Petrelli. Allenatore: Baroni.

Ascoli (4-3-1-2): Leali; Pucino, Avlontis, Quaranta, D’Orazio; Saric, Danzi, Caligara; Sabiri; Dionisi, Bajic. A disposizione: Venditti, Sarr, Corbo, Cangiano, Parigini, Bidaoui, Eramo, Cacciatore, Kragl, Simeri, Charpentier. Allenatore: Sottil.

Arbitro: Rosario Abisso di Palermo (Orlando Pagnotta di Nocera Inferiore e Giuseppe Maccadino di Pesaro). IV ufficiale: Maria Marotta di Sapri.