fbpx

Reggina: a Lecce un altro 2-2 infrange il sogno playoff, amaranto a testa alta al Via del Mare

diretta lecce-reggina risultato live

Serie B: diretta Lecce-Reggina, match valido per la 37ª giornata del campionato 2020/21. Formazioni ufficiali, risultato, tabellino, cronaca testuale live con aggiornamenti in tempo reale

Quasi a un passo dalla fine, per scoprire quale sarà il traguardo. Serie B in campo per la 37ª e penultima giornata della stagione 2020-2021. La Reggina è impegnata a Lecce, in casa di una squadra che nutre ancora speranze di promozione diretta, seppur non più dipendente dai propri risultati. Discorso simile vale per gli amaranto, la cui corsa ai playoff è ancora aperta, previa esito positivo del match odierno e dei risultati delle dirette concorrenti.

La partita si gioca tutto il primo tempo con la Reggina passa in vantaggio in avvio con Edera servito da Bellomo, poi il calciatore scuola Toro si fa male al ginocchio ed esce in lacrime. In panchina c’è apprensione e in campo pure, e così la difesa amaranto si addormenta e Stepinski piazza un pazzesco uno-due. Ci pensa il solito Montalto, però, a ristabilire definitivamente i conti di questo primo tempo con uno scavetto a superare il portiere, che aveva respinto il tiro di Orji. Nel finale, clamorose occasioni per Okwonkwo e soprattutto Bellomo, che spara alto a porta vuota. Nella ripresa le occasioni si contano sulla punta delle dita, perché le squadre tengono lo sguardo anche sui risultati delle altre squadre. Le avversarie della Reggina vincono tutte, quindi matematicamente è addio sogno ai playoff. Menez nei minuti finali si divora il gol che avrebbe rimesso in discussione tutto, ma va bene così! Termina oggi un campionato appassionante per la compagine calabrese, con il Frosinone sarà soltanto una passerella.

Lecce-Reggina 2-2, le pagelle di StrettoWeb: se sei in difficoltà chiama Montalto, fermate Crimi

Risultati Serie B, 37ª giornata: Reggina, il pareggio è inutile. Il Cosenza ancora in gioco, la classifica aggiornata

Lecce-Reggina, Baroni: “Fiero dei ragazzi. Edera? Non siamo tranquilli. E sul futuro dico…”

Rivivi il LIVE testuale di Lecce-Reggina minuto per minuto

90′ Non succede nient’altro, finisce 2-2 del match del Via del Mare. Si spengono le residue speranze amaranto di un posizionamento ai playoff.

90′ L’arbitro assegna 4 minuti di recupero.

89′ Ammonito Lakicevic.

87′ – Ancora Coda, che botta! Nicolas tiene a galla gli amaranto.

84′ – Ennesima occasione sprecata dalla Reggina! Menez di fronte al portiere si divora il gol, il diagonale di sinistro finisce largo di poco…

80′ – Entra in area Menez, ma non è fortunato il suo assist.

70′ – Hernderson e Rodriguez per Majer e Stepinski, sono questi i cambi di Corini.

68′ – OCCASIONISSIMA PER LA REGGINA. Menez illumina per Okwonkwo che serve bene Denis, il Tanque perde il tempo per il tiro, poi in appoggio Lakicevic viene respinto dai difensori.

67′ – Girata al volo di Coda, para Nicolas.

62′ – Il Brescia sta vincendo 3-2 col Pisa. Adesso tutte la Reggina deve obbligatoriamente vincere perché col pareggio sarebbe matematicamente fuori dai playoff. La classifica attuale recita: Chievo 53, Brescia 53, Pisa 53, Reggina 50.

61′ – Maggio si presenta di fronte al portiere, grande intervento di Nicolas!

60′ – Un cross errato di Bianchi diventa un tiro, per pochissimo Gabriel non viene beffato.

58′ – Montalto è costretto ad uscire, entra Denis. Baroni utilizza lo slot per utilizzare tutti i cambi disponibili: Denis e Lakicevic prendono il posto di Bellomo e Crisetig.

56′ – PAZZESCO! Si accascia a terra anche Montalto, potrebbe non farcela a proseguire per un problema muscolare.

48′ – Tris del Chievo, mentre passa in vantaggio anche il Brescia. Si complica tutto per la Reggina.

46′ – Inizia la ripresa, tornano in campo gli stessi uomini che hanno concluso la prima frazione.

SECONDO TEMPO

45′ – Sono 5 i minuti di recupero.

-Nel frattempo il Chievo l’ha ribaltata a Chiavari e vince così come la Spal, mentre il Brescia pareggia in casa col Pisa. Questa la classifica al momento: 53 Chievo, 53 Spal, 51 Brescia, 50 Reggina.

43′ – CHE COSA SI E’ MANGIATO BELLOMO! Okwonkwo lo serve da destra, lui ha la porta spalancata ma la mette clamorosamente alta sopra la traversa.

41′ – Clamorosa occasione per la Reggina: Okwonkwo conclude a botta sicura da posizione defilata e il portiere mette in angolo. Montalto era solo al centro e chiedeva il pallone. Da corner nulla di fatto.

38′ – Primo giallo del match: Crimi si becca l’ammonizione per aver fermato Coda in velocità.

37′ – Il Lecce rischia la frittata in difesa: doppio rimpallo che stava provocando un clamoroso autogol.

-Reggina ora in campo col 4-3-3 e il centrocampo robusto composto da Crisetig, Bianchi e Crimi e con Orji e Bellomo ai lati di Montalto.

33′ – Reggina sfortunata: dopo Edera si ferma anche Rivas, problema muscolare per lui. Al suo posto entra Bianchi.

27′ – LECCE-REGGINA E’ BELLISSIMA! NUOVO PARI AMARANTO! ORJI SCAPPA VIA E CONCLUDE, IL PORTIERE RESPINGE MA SI AVVENTA MONTALTO E FA 2-2!

-Incredibile come si sia ribaltata la situazione in pochissimi minuti: dal paradiso all’inferno, dal vantaggio al brutto infortunio per Edera fino allo shock e ai due gol. E’ la dimostrazione che non si può abbassare la guardia neanche per un secondo.

14′ – Clamoroso uno-due del Lecce che la ribalta in due minuti: prima di testa e poi col tap-in su tiro di Coda, la doppietta di Stepinski porta avanti i giallorossi, ma la difesa amaranto è troppo statica e scioccata dall’infortunio a Edera. E nel frattempo il Brescia pareggia contro il Pisa.

10′ – Brutto infortunio per Edera, che in contrasto non appoggia bene il ginocchio. Serve la barella, calciatore in lacrime. Davvero un gran peccato per il giovane scuola Toro, che aveva iniziato bene con il gol. Il giocatore esce con le mani in volto, al suo posto Orji. In bocca al lupo al ragazzo.

-E il Pisa va in vantaggio a Brescia, buone notizie per gli amaranto!

6′ – REGGINA IN VANTAGGIO A LECCE: GRANDE PALLA IN MEZZO DI BELLOMO, EDERA LA METTE FORTE DI PIATTO.

-Immediato il pari del Chievo in casa dell’Entella.

2′ – Contatto in area amaranto tra Liotti e Maggio, Guida dice di proseguire.

1′ – La partita è appena iniziata. E nel frattempo il Chievo è già sotto a Chiavari.

PRIMO TEMPO

Lecce-Reggina 2-2 il tabellino

Termina 2-2 allo stadio Via del Mare di Lecce. Di seguito il tabellino della gara:

Marcatori: 7′ Edera (R), 14′, 16′ Stepinski (L), 27′ Montalto (R),

Lecce (4-3-1-2): Gabriel; Maggio (84′ Yalcin), Lucioni, Meccariello, Zuta (46′ Gallo); Majer (70′ Henderson), Hjulmand, Bjorkengren (76′ Nikolov); Mancosu; Stepinski (70′ Rodriguez), Coda. A disposizione: Bleve, Vigorito, Pisacane, Paganini, Dermaku, Listkowski, Tachtsidis. Allenatore: Corini.

Reggina (4-2-3-1): Nicolas; Delprato, Loiacono, Stavropoulos, Liotti; Crimi, Crisetig (58′ Lakicevic); Bellomo (58′ Ménez), Edera (14′ Orji), Rivas (35′ Bianchi); Montalto (58′ Denis). A disposizione: Guarna, Plizzari, Cionek, Dalle Mura, Chierico, Petrelli. Allenatore: Baroni.

Arbitro: Marco Guida di Torre Annunziata (Ciro Carbone di Napoli e Andrea Zingarelli di Siena). IV ufficiale: Luca Massimi di Termoli.

Note – Ammoniti: Crimi (R), Loiacono (R), Stavropoulos (R). Calci d’angolo: 5-6. Recupero: 5’pt; 4’st.

Lecce-Reggina: le formazioni ufficiali

Alla fine mister Baroni cambia poco: si scioglie l’ipotesi del centrocampo robusto o delle due punte, anche se la posizione di Edera dovrebbe essere più vicina alla porta – rispetto a quella solita di Folorunsho – e quindi quasi al fianco di Montalto. Confermato Rivas, che sarà a sinistra, e rientrano Bellomo, Crimi, Delprato e Loiacono.

Lecce (4-3-1-2): Gabriel; Maggio, Lucioni, Meccariello, Zuta; Bjorkengren, Hjulmand, Majer; Mancosu; Stepinski, Coda. A disposizione: Bleve, Vigorito, Pisacane, Paganini, Yalcin, Nikolov, Dermaku, Listkowski, Gallo, Henderson, Tachtsidis, Rodriguez. Allenatore: Corini.

Reggina (4-2-3-1): Nicolas; Delprato, Loiacono, Stavropoulos, Liotti; Crimi, Crisetig; Bellomo, Edera, Rivas; Montalto. A disposizione: Guarna, Plizzari, Cionek, Dalle Mura, Lakicevic, Bianchi, Chierico, Denis, Ménez, Orji, Petrelli. Allenatore: Baroni.

Arbitro: Marco Guida di Torre Annunziata (Ciro Carbone di Napoli e Andrea Zingarelli di Siena). IV ufficiale: Luca Massimi di Termoli.