fbpx

Sicilia in zona gialla, ma la piscina comunale di Palermo resta chiusa: ecco spiegato il motivo

Sicilia in zona gialla, ma la piscina comunale di Palermo resta chiusa: il Comune spiega il perchè dietro la scelta che fa storcere il naso ai cittadini

La piscina comunale di Palermo non sarà aperta al pubblico malgrado il passaggio in zona gialla della Sicilia. I protocolli legati al contenimento del Covid, infatti, prevedono che l’utenza non possa accedere ai locali spogliatoi e possa usufruire solo della vasca scoperta e dei servizi non al chiuso (cabine di rotazione, docce e servizi a cielo aperto) e l’impianto di viale del Fante, che ha finalità agonistiche, “non è dotato di tali servizi – precisa il Comune -, presenti solitamente nelle piscine di balneazione“.

La strutturazione delle vie di accesso all’impianto, inoltre, prevede al momento il passaggio obbligatorio dai locali spogliatoi “e non è nemmeno ipotizzabile – ancora il Comune, secondo quanto riporta l’agenzia ‘Dire’ – la possibilità di aprire il cancello esterno per l’accesso diretto in vasca scoperta in quanto verrebbe meno il necessario controllo degli ingressi per l’assenza della postazione di controllo per il personale“.

L’apertura della piscina comunale all’utenza pubblica sarà possibile quando gli organi competenti varieranno le linee guida consentendo l’utilizzo degli spogliatoi e degli annessi servizi – ha detto l’assessore allo Sport, Paolo Petralia Camassa -. In tal caso saranno prontamente attivate le prenotazioni online per consentire agli utenti di prenotarsi e usufruire della struttura“.