fbpx

Juventus, batosta tre-menda! Il Milan sbanca lo Stadium 0-3: scatto Champions per i rossoneri

Foto di Alessandro di Marco / Ansa

Il Milan batte 0-3 la Juventus nel big match della 35ª giornata: scatto Champions dei rossoneri secondi insieme all’Atalanta

La 35ª giornata di Serie A non smette di regalare sorprese. Una due giorni ricca di gol e spettacolo si conclude con una delle grandi classiche del calcio italiano, Juventus-Milan, dal risultato inaspettato. I rossoneri trovano una vittoria preziosissima all’Allianz Stadium, campo da sempre tabù. Un netto 0-3 che lascia spazio a poche interpretazioni e rilancia la corsa dei rossoneri in ottica Europa. Milan che gioca una partita perfetta sotto il profilo difensivo con Kjaer e Tomori in grado di annullare qualsiasi minaccia capiti dalle loro parti. Dopo un inizio sottotono, i rossoneri prendono in mano il pallino del gioco e crescono anche in qualità e ritmo ma il primo tempo sembra potersi concludere a reti bianche. Serve una fiammata, arriva da Brahim Diaz, il jolly scelto a sorpresa da Pioli nei 3 dietro Ibrahimovic: un destro a giro magnifico che si spegne sotto l’incrocio poco prima del duplice fischio.

Nella ripresa la Juventus prova ad attaccare a testa bassa, ma la difesa del Milan sembra impenetrabile. Kessiè si concede il lusso di sbagliare un calcio di rigore, ma il Milan non demorde. Ibrahimovic si fa male, Pioli pesca Rebic dalla panchina e il croato lo ripaga con un missile dalla distanza che muore sotto il sette. Uno 0-2 che manda completamente in bambola la Juventus ormai sbilanciata in avanti e frastornata. C’è gloria anche per Tomori che nel finale, di testa, arrotonda il punteggio sullo 0-3, risultato che permette al Milan di ribaltare l’1-3 dell’andata ed avere lo scontro diretto in caso di parità. successo importantissimo in ottica Champions per i rossoneri che si ritrovano secondi a pari punti sull’Atalanta, a +2 sul Napoli e +3 sulla Juventus. Serata da dimenticare per i bianconeri, mai capaci di creare una reale e ragionata minaccia. Cristiano Ronaldo assente ingiustificato, un fantasma, il secondo che Pirlo intravede insieme a quello del possibile esonero.

RISULTATI SERIE A 35ª GIORNATA

SABATO 8 MAGGIO

Ore 15:00

Spezia-Napoli 1-4 (15′ Zielinski; 23′, 44′ Osimhen; 64′ Piccoli, 79′ Lozano)
Udinese-Bologna 1-1 (23′ De Paul; 82′ rig. Orsolini)

Ore 18:00

Inter-Sampdoria 5-1 (4’ Gagliardini; 26’, 36’ Sanchez; 35’ Keita; 61’ Pinamonti; 70 Lautaro Martinez)

Ore 20:45

Fiorentina-Lazio 2-0 (32′, 89′ Vlahovic)

DOMENCIA 9 MAGGIO

Ore 12:30

Genoa-Sassuolo 1-2 (14′ Raspadori; 66′ Berardi; 85′ Zappacosta)

Ore 15:00

Benevento-Cagliari 1-3 (1′ Lyjogiannis; 16′ Lapadula; 64′ Pavoletti; 90’+3 Joao Pedro)
Parma-Atalanta 2-5 (12′ Malinovski; 52′ Pessina; 77′, 86′ Muriel; 78′ Brunetta; 88′ Sohm)
Verona-Torino 1-1 (85′ Vojvoda; 88′ Di Marco)

Ore 18:00

Roma-Crotone 4-0 (47′ Mayoral; 70′, 73′ Pellegrini; 78′ Mkhitaryan)

Ore 20:45

Juventus-Milan 0-3 (45’+1 Brahim Diaz; 78′ Rebic; 82′ Tomori)

CLASSIFICA SERIE A

  1. INTER 85
  2. ATALANTA 72
  3. MILAN 72
  4. NAPOLI 70
  5. JUVENTUS 69
  6. LAZIO 64
  7. ROMA 58
  8. SASSUOLO 56
  9. SAMPDORIA 45
  10. VERONA 43
  11. UDINESE 40
  12. BOLOGNA 40
  13. FIORENTINA 38
  14. GENOA 36
  15. TORINO 35
  16. CAGLIARI 35
  17. SPEZIA 34
  18. BENEVENTO 31
  19. PARMA 20 (R)
  20. CROTONE 18 (R)

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

  1. Cristiano Ronaldo 27
  2. Lukaku 21
  3. Muriel 21
  4. Vlahovic 21
  5. Immobile 19
  6. Simy 19
  7. Insigne 17
  8. Berardi 16
  9. Martinez 16
  10. Joao Pedro 16