fbpx

Reggio Calabria, Milia scrive al ministro ed alle soprintendenze: “prima di decidere su Piazza de Nava, attendete il consiglio comunale aperto”

Reggio Calabria: sospendere la Conferenza dei beni e servizi fino a che non si terrà il Consiglio comunale aperto sul tema in oggetto di discussione. È quanto ufficialmente chiesto dal Capogruppo reggino di Forza Italia, Federico Milia

Sospendere la Conferenza dei beni e servizi fino a che non si terrà il Consiglio comunale aperto sul tema in oggetto di discussione. È quanto ufficialmente chiesto dal Capogruppo reggino di Forza Italia, Federico Milia, inviando una formale missiva destinata alla Sovrintendenza dei Beni culturali della Regione Calabria, alla Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio di Reggio Calabria, e per conoscenza anche al Ministro competente Dario Franceschini. Lo stesso Consigliere comunale di Opposizione insieme ai colleghi del centrodestra, infatti, nei giorni scorsi ha richiesto una convocazione in seduta pubblica della massima assise cittadina, con all’ordine del giorno l’esame del progetto di restauro e riqualificazione della Piazza intitolata a Giuseppe De Nava, ritenendo indispensabile coinvolgere la popolazione, gli esperti, le associazioni di categoria e le associazioni culturali, prima di assumere una decisione destinata a modificare radicalmente non solo la conformazione urbanistica e l’aspetto della Città, ma finanche l’identità di Reggio Calabria. In considerazione di quanto valutato e chiesto, il Capogruppo forzista Milia ha dunque sottoposto alla valutazione delle rispettive Soprintendenze l’opportunità di attendere quali saranno le decisioni di merito a cui perverrà il Consiglio comunale aperto prima di convocazione la Conferenza dei Servizi riguardante il progetto in questione.