fbpx

Reggio Calabria, il garante metropolitano sull’incendio all’Ibico: “la sua riapertura come presidio di cultura e legalità sarebbe la risposta migliore”

Reggio Calabria: rogo alla scuola Ibico, le parole del Garante Metropolitano per l’Infanzia e l’Adolescenza Emanuele Mattia

“Esprimo una netta condanna verso questo nuovo indegno atto nei confronti di un importante presidio di cultura e legalità, sebbene da qualche anno inutilizzato per problemi strutturali, oltre che di un bene pubblico. Allo stesso tempo manifesto profonda vicinanza alla Dirigente scolastica Serenella Corrado. E, oltre ad auspicare che i vili autori di tale gesto vengano individuati ed affidati alla giustizia, do il mio pieno sostegno a qualsiasi iniziativa utile al rilancio di questo storico istituto luogo di crescita umana e culturale e di socialità per centinaia e centinaia di reggini”.

Il Garante Metropolitano per l’Infanzia e l’Adolescenza Emanuele Mattia commenta così l’incendio doloso appiccato all’interno della scuola media “Ibico” di Santa Caterina.

“L’assessore Albanese ha annunciato che l’Amministrazione comunale ha previsto un finanziamento da 2,4 milioni di euro per la riqualificazione. Non possiamo che accogliere positivamente questa volontà, sperando che, appena possibile, questa cifra venga ufficialmente stanziata per fare in modo che i ragazzi e le ragazze tornino ad animare l’istituto “Ibico”. Essi sarebbero la risposta migliore a questo ultimo vergognoso atto vandalico nei confronti di una scuola ed insieme ai più grandi darebbero vita ad un nuovo presidio di cultura e legalità sul nostro territorio” conclude Mattia.