fbpx

L’ultimo grande saluto di Reggio Calabria a Giuseppe Viola: il commovente “grazie” della città al magistrato che ha emozionato la città

/

Reggio Calabria saluta Giuseppe Viola: l’ultimo abbraccio ai funerali per il magistrato che ha guidato la Viola a grandi successi nel Basket nazionale ed internazionale

Grande commozione oggi pomeriggio al Duomo di Reggio Calabria per i funerali di Giuseppe Viola, deceduto ieri mattina alla veneranda età di 90 anni in riva allo Stretto. Uomo e professionista straordinario, nato a Bova il 22 settembre 1930, Giuseppe Viola è stato un magistrato di altissimo livello: ha guidato, da Presidente, il Tribunale e la Corte d’Appello di Reggio Calabria, poi ha concluso la sua carriera da “alto magistrato” della suprema Corte di Cassazione. Nel 1966, alla prematura morte del fratello Pietro, ha rilevato l’AICS che era la principale società di basket a Reggio Calabria e la rifondò chiamandola Cestistica Piero Viola, guidandola personalmente fino al 1988, portandola dalle categorie regionali alla massima serie negli anni ’80, affermandola come club dalla grande tradizione e lanciandolo verso le massime competizioni europee. Giuseppe Viola, da dirigente sportivo, ha avuto importanti incarichi sia nella Lega Basket che nella Federazione Italiana Pallacanestro. Con le sue capacità manageriali, professionali e umane, è stato per diverse generazioni un importantissimo punto di riferimento per l’intera città di Reggio Calabria, che oggi soffre proprio la mancanza di figure di tale livello. A salutarlo, per l’ultima volta, nella Cattedrale cittadina, molti rappresentanti istituzionali, appassionati di sport e basket, e un gruppo dei Total Kaos, i rappresentanti del tifo organizzato neroarancio.