fbpx

Ponte sullo Stretto, Uggè: “il Rapporto Eurispes conferma che l’infrastruttura è necessaria”

Uggè: “mentre politici ed esperti continuano a parlare di confronti, approfondimenti e verifiche, dal Rapporto Eurispes emerge una verità solare: il Ponte sullo Stretto è necessario”

“Mentre politici ed esperti continuano a parlare di confronti, approfondimenti e verifiche, dal Rapporto Eurispes emerge una verità solare: il Ponte sullo Stretto è necessario”. Lo afferma il presidente di Conftrasporto-Confcommercio, Paolo Uggè. “I progetti sono stati validati e in poco tempo i lavori potrebbero iniziare – prosegue Uggè -. Cosa si aspetta? Non è forse la concreta iniziativa che potrebbe dimostrare come il Pnrr non è solo un programma di parole, favole, ma la risposta concreta a un’esigenza che rimetterebbe al centro dei traffici il Mediterraneo, riassegnando un ruolo centrale al nostro Paese e in particolare al centro sud?”. “Lo studio di Eurispes deve far riflettere gli uomini ‘del fare’ presenti in politica – continua Uggè – Finiamola con le dichiarazioni di moda su piani che forse si realizzeranno tra quindici o vent’anni. La Sicilia ed il Ponte sullo Stretto sono un’opportunità attuale e concreta per dare una senso alla volontà di ripartenza”. “I dati del Rapporto, e le considerazioni in esso contenute, sono la dimostrazione che si può, e si deve, dar seguito alle parole fino ad oggi spese (anche su ipotesi futuristiche) intorno al Ponte, e attestare in sede comunitaria che in Italia è finito il tempo delle chiacchiere”, conclude il presidente di Conftrasporto.