fbpx

Ponte sullo Stretto, la relazione della Commissione di esperti è trasmessa al Parlamento: già tanti dubbi sollevati dagli esperti

ponte sullo stretto giovannini

Dal Ponte a tre campate, alla mancanza delle opere compensative di Messina e Reggio Calabria: tanti dubbi sulla relazione della Commissione di esperti chiamata a valutare l’attraversamento stabile sullo Stretto

La relazione sul Ponte di Messina è finalmente arrivata, il Ministro Enrico Giovannini ha trasmesso alle Camere il documento del Gruppo di lavoro sull’attraversamento stabile sullo Stretto. L’opera ha ricevuto un parziale “ok”, è stata analizzata sotto i diversi aspetti, con le valutazioni preliminari e tutti gli approfondimenti necessari per una eventuale realizzazione. “Il documento analizza il contesto socio-economico e trasportistico, il contesto fisico e ambientale, il processo decisionale per la scelta delle infrastrutture di trasporto, le alternative progettuali e il sistema dei collegamenti alle reti stradali e ferroviarie, le valutazioni preliminari ed approfondimenti necessari per i sistemi di attraversamento stabile dello Stretto di Messina”, è quanto si legge in una nota diffusa dal MIT. Si ritiene che “sussistano profonde motivazioni per realizzare l’infrastruttura anche in presenza del previsto potenziamento / riqualificazione dei collegamenti marittimi (collegamento dinamico), pur necessario in relazione ai tempi per la realizzazione di un collegamento stabile”.

Il rapporto della Commissione voluta dall’ex Governo Conte sarà ovviamente letta e valutata dai parlamentari che, intanto, su iniziativa dei senatori Marco Siclari (FI) e Silvia Vono (IV), questa mattina si sono incontrati a Villa San Giovanni per firmare un documento d’intesa da presentare al Premier Mario Draghi. Ad un primo sguardo però, la relazione, ha generato già le polemiche degli esperti e degli addetti ai lavori. Come anticipato qualche giorno fa su queste pagine, si fa riferimento ad un possibile progetto di Ponte a tre campate in alternativa al Ponte ad una campata unica, un progetto già esistente ed approvato da tutti i punti di vista con una società disponibile anche nei prossimi mesi ad iniziare coi lavori. Un documento, secondo gli addetti ai lavori, molto superficiale e che non aggiunge nulla in più rispetto a quanto già si sapeva 10 anni fa. In molti hanno già sollevato errori grossolani di carattere tecnico, che fanno restare senza parole e rappresentano una vera e propria occasione persa per Calabria e Sicilia, che avrebbero potuto utilizzare i fondi del PNRR per la realizzazione dell’infrastruttura e di tutte le opere compensative, di cui per altro nella relazione non si fa neanche cenno. Saranno le prossime ore molto intense, gli esperti sono già all’opera con la penna rossa per studiare ed (eventualmente) criticare il documento. Di seguito il link per scaricare la relazione:

CLICCA QUI PER SCARICARE LA RELAZIONE DEL GRUPPO DI LAVORO SULL’ATTRAVERSAMENTO STABILE