fbpx

Sfumano le Olimpiadi di Tokyo 2021 per Alex Schwazer: il Tribunale Federale Svizzero respinge la sospensiva della squalifica

Foto di Stefan Wallisch / Ansa

Il Tribunale Federale Svizzero respinge la richiesta di sospensiva della squalifica di Alex Schwazer: sfumano le Olimpiadi di Tokyo 2021 per l’azzurro

Arriva una pessima notizia per Alex Schwazer nel caso riguardante la sua squalifica per doping. Il Tribunale Federale Svizzero ha respinto, con decreto dell’11 maggio 2021, la richiesta di sospensiva urgente della sospensione del marciatore azzurro. Secondo il Tribunale non ci sono i presupposti per una sospensiva: lo scorso 6 maggio anche il TAS aveva respinto la richiesta di sospensiva. Rimane in essere al Tribunale Svizzero la richiesta di revisione del processo sportivo per cui WADA e World Athletics hanno ottenuto una proroga fino al 7 giugno per l’invio delle proprie memorie. Il prossimo 29 giugno scadono i termini olimpici per la 20 km di marcia, il 30 giugno scadono quelli per la 50 km di marcia: Alex Schwazer dovrà dire addio alle Olimpiadi di Tokyo 2020.

E’ davvero un peccato perchè Alex era in una forma eccellente“, commenta all’ANSA l’avvocato di Schwazer, Gerhard Brandstaetter. “Alex ormai ha 36 anni e in questi anni si è fatto le ossa. Si è definitivamente reso conto che esiste un mondo chiuso che è compatto contro di lui“. Brandstaetter si è detto amareggiato da Tas, Wada e World Atletics che “dovrebbero essere super partes“,