fbpx

Ponte sullo Stretto, Giovannini: “oggi ci sono condizioni diverse rispetto al progetto originario”

ponte sullo stretto giovannini

La novità della linea ferroviaria ad alta velocità Salerno-Reggio Calabria, sottolinea il Ministro delle Infrastrutture, impone altre valutazioni

Nella valutazione sul Ponte sullo Stretto “oggi ci sono alcune condizioni diverse rispetto al progetto originario, dal punto di vista economico, normativo e trasportistico. Ad esempio, c’è la novità della linea ferroviaria ad alta velocità Salerno-Reggio Calabria” che è stata “inserita nel Piano di Ripresa e Resilienza”. Lo sottolinea in un’intervista a ‘La Stampa’ il ministro delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, che ricorda come “la relazione tecnica della commissione istituita al ministero è stata inviata al Parlamento”. Nel documento, spiega, “vengono scartate le ipotesi dei tunnel, mentre si suggerisce di fare uno studio di fattibilità tecnico-economica sulle soluzioni del ponte a una o a più campate. In quest’ultimo caso servono anche analisi sismiche, perché la posizione del ponte sarebbe diversa, più vicina a Reggio Calabria e a Messina”. Ricordando che “sulla base di questa relazione ci sarà un dibattito pubblico” Giovannini invita “a discutere sui fatti e a prendere decisioni informate, abbandonando il dibattito ideologico a cui abbiamo assistito in passato”. “Ci sarà una discussione tra le forze politiche, in Parlamento e nell’opinione pubblica, poi si deciderà se fare o meno questo studio di fattibilità”, conclude il ministro.