fbpx

Vaccini, Musumeci: “in Sicilia 5 morti dopo somministrazione AstraZeneca hanno generato panico”

nello musumeci sicilia

“Le prenotazioni per gli Over 80 rimangono ancora bassissime, ecco perché abbiamo dato il via alla campagna per la fascia d’età 50-60 anni”: così Musumeci sui vaccini in Sicilia

“La Sicilia paga lo scotto di avere avuto cinque morti di persone che avevano ricevuto il vaccino AstraZeneca: questo ha creato in maniera ingiustificata, ma comprensibile, una condizione di panico. L’esercito e il partito dei riottosi e dei diffidenti sono cresciuti e chi ha una certa età non riesce a fare una distinzione tra i vaccini”. Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, intervistato nel corso di ‘Dentro i fatti’, su TgCom24, parlando dell’apertura alle prenotazioni per il vaccino agli over 50. “Per un mese abbiamo lanciato appello agli ultraottantenni – ha spiegato Musumeci – . Se, dopo un mese di appelli accorati e dopo avere aperto 65 punti vaccinali e lanciato un appello anche ai medici di Medicina generale, le prenotazioni rimangono ancora bassissime e le cifre non aumentano per quella fascia di età io, da presidente della Regione, ho il dovere di chiedermi: perché devo esporre al rischio di morte o di contagio chi è al di sotto degli 80 anni?”. Secondo Musumeci “è stucchevole fare passare il messaggio secondo cui in Sicilia non ci occupiamo degli ottantenni e pensiamo ai più giovani. Non è vero – ha concluso – . Quando vorranno gli over 80 troveranno tutti gli hub aperti, ma se rimane questa diffidenza io non posso restare a guardare”.