fbpx

Moto3, grave incidente al Mugello: morto Jason Dupasquier, il pilota investito da altre due moto [VIDEO]

Ansa

Morto Jason Dupasquier, il giovane pilota coinvolto ieri in un gravissimo incidente al Mugello: vani i tentativi dei medici di salvargli la vita

Siamo profondamente tristi nell’annunciare la scomparsa di Jason Dupasquer. Da parte di tutta la famiglia della MotoGP un pensiero al suo team, alla sua famiglia e a tutti quelli che lo amavano. Ci mancherai tantissimo Jason“. Con un tweet, pubblicato poco dopo le 12:00, la Dorna ha ufficializzato la notizia della morte di Jason Dupasquier, giovane pilota svizzero rimasto coinvolto in un gravissimo incidente in Moto3. Il ragazzo, durante le qualifiche, è caduto alla curva Arrabbiata 2 ed è stato travolto dalle moto di Ayumu Sasaki e Jeremy Alcoba, che lo hanno colpito alla testa e al torace a grande velocità. Le sue condizioni sono apparse fin da subito molto gravi, nonostante il tempestivo intervento dei medici. Dopo 25 minuti di intervento sul posto, finalizzato a stabilizzarne i parametri vitali, il ragazzo è stato trasportato presso l’azienda ospedaliera Careggi. Il ragazzo ha riportato un grave trauma cranico, uno toracico e uno addominale. Quest’oggi la triste notizia del decesso, aveva solo 19 anni.

Jason era un figlio d’arte, papà Philippe ha gareggiato nella Motocross. Dupasquier ha iniziato a correre a 5 anni, da adolescente ha vinto la ADAC Junior Cup. Nel 2017 ha vinto la North European Cup nella classe Moto3 ed ha iniziato a correre in Moto3 nel campionato spagnolo di Velocità. Nel 2019 ha partecipato alla MotoGp Rookies Cup, nel 2020 è arrivato nel Motomondiale con la KTM.