fbpx

Ponte sullo Stretto, il prof. Montanari: “enorme colata di cemento da cui solo la mafia trarrebbe vantaggio”

montanari giovannini

Alle parole forti del professore è seguita la replica del ministro Enrico Giovannini

Il dibattito intorno al Ponte sullo Stretto si fa sempre più deciso. Sull’argomento si è espresso anche il prof. Tomaso Montanari, storico dell’arte e giornalista del Fatto Quotidiano, che durante il programma “Otto e Mezzo” in onda su La7 ha rilasciato alcune dichiarazioni molto forti: “è difficile non avere un dibattito ideologico sul Ponte sullo Stretto, un grande feticcio ideologico. E’ il manifesto di un’economia di sfruttamento, un’enorme colata di cemento da cui trarrebbe vantaggio solamente la mafia. Come si fa a portarlo su una zona sismica per eccellenza, a ritirare fuori questo argomento invece di pensare alle ferrovie della Sicilia?”. La replica del ministro Enrico Giovannini: “se il Parlamento impegna il Governo in una certa direzione, si è tenuti ad eseguire. Lo studio è finito, il Parlamento e il Paese decideranno. Il Governo non si nasconde, forse la realtà è diversa da quella che alcuni pensano”.