fbpx

Messina, smantellate 2 centrali di trasmissione IPTV: offrivano abbonamenti illegali a pay tv a 10 euro al mese

Ansa

Smantellate 2 centrali di trasmissioni IPTV tra Svizzera e Messina: giro d’affari illegale da 1 milione di euro, indagate 22 persone

Il comando provinciale di Milano della Guardia di Finanza, coordinato dalla Procura di Roma, ha smantellato due centrali di trasmissione IPTV (Internet Protocol Television) illegali situate in Svizzera e a Messina. L’operazione ha portato all’iscrizione nel registro degli indagati di 22 persone, tutte di nazionalità italiana, di cui 2 residenti in Svizzera. Le indagini svolte con la collaborazione della polizia del Canton Ticino hanno rivelato che attraverso le due centrali clandestine l’organizzazione permetteva dietro pagamento di 10-15 euro al mese di accedere illegalmente alle pay tv e visionare contenuti on demand in aperta violazione del copyright. Secondo quanto riporta l’agenzia ‘Dire’, le autorità stimano un danno per i detentori dei diritti di almeno 130 milioni di euro, mentre gli indagati riuscivano ad incassare fino ad un milione. Sono stati inoltre individuati circa 900 rivenditori tra Italia e Svizzera che appoggiavano l’organizzazione nella diffusione del materiale piratato.