fbpx

Messina, Dario Ugo Zante a StrettoWeb: “Sì al Ponte sullo Stretto, sarebbe la svolta per Calabria e Sicilia. De Luca? Ha ottenuto risultati lusinghieri”

Ugo Zante

Messina, Dario Ugo Zante a StrettoWeb: “Sì al Ponte sullo Stretto, sarebbe la svolta per Calabria e Sicilia. De Luca? Ha ottenuto risultati lusinghieri anche se molti modi non li condivido”

E’ consigliere comunale di Messina ed esponente di Forza Italia, Dario Ugo Zante è dottore in giurisprudenza ed ha sempre avuto la passione per la politica, sin da quando era a scuola e successivamente ha coltivato questa sua passione all’Università vincendo le elezioni all’interno della stessa. Con Zante abbiamo discusso di Ponte sullo Stretto, amministrazione De Luca, Governo Musumeci, campagna vaccinale.

Si discute di Ponte sullo Stretto, Lei cosa pensa?

“Forza Italia ha avuto da sempre una posizione netta dicendo Sì al Ponte sullo Stretto. Io credo che questa infrastruttura possa far svoltare Calabria e Sicilia creando posti di lavoro ed un indotto economico che sarebbe volano di sviluppo. Oltretutto, per quanto riguarda l’impatto ambientale, il Ponte è assolutamente sostenibile”.

Cosa pensa dell’amministrazione De Luca?

“Il suo modus operandi è, per così dire, esuberante e molti atteggiamenti non si possono condividere ma, bisogna ammettere, che è riuscito ad ottenere risultati importanti. Per esempio sulle baracche ha smosso mare e monti e poi grazie all’asse Siracusano-Carfagna si è riusciti a concretizzare il lavoro con lo stanziamento di 100 milioni di euro. Siamo orgogliosi di aver votato in consiglio comunale per la costituzione dell’Agenzia Comunale per il risanamento e la riqualificazione della città di Messina”.

Cosa pensa del governo Musumeci?

“Probabilmente avrebbe potuto fare qualcosa in più anche se per giudicare a tutto tondo attendiamo la fine della legislatura. Da sottolineare che, a causa del periodo storico caratterizzato dalla pandemia, tante cose sono rimaste sospese”.

Come sta andando la campagna vaccinale in Sicilia ed a Messina?

“Nella prima fase si è andati un pò a rilento poi con la nomina del Generale Figliuolo a commissario dell’emergenza Covid, la situazione è notevolmente migliorata in tutta Italia. Mi dispiace per la grande diffidenza che i siciliani hanno nei confronti di Astrazeneca: purtroppo si paga la scarsa informazione e le notizie contorte degli organi preposti”.