fbpx

Lo scrittore Igor Colombo invia in omaggio una copia del suo ultimo libro al sindaco di Reggio Calabria

reggina un sogno chiamato serie A

Igor Colombo: “Proprio da ciò ho deciso questa mattina direttamente dalla città in cui risiedo, Lamezia Terme, di spedire una copia omaggio al sindaco della città metropolitana di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà”

“Prendendo spunto dalle belle parole espresse dal dott. Franco Iacopino nei confronti del mio ultimo lavoro letterario del quale lo stesso ne ha curato la presentazione, “Reggina- Un sogno chiamato serie A” edito da Città del sole in libreria da circa due settimane, dopo aver finito di leggere il romanzo ha rivolto una sua riflessione ed invito dalla mia pagina di Facebook agli amministratori politici ed a tutti i soggetti istituzionali della città di Reggio Calabria , di leggere la storia di Giorgio protagonista del romanzo“. E’ quanto scrive in una nota lo scrittore Igor Colombo. “Questo non solo per scoprire, ma soprattutto valorizzare l’amore viscerale che i reggini riservano verso la propria squadra del cuore e di tutto un impatto economico-sociale che la Reggina in serie A ha avuto sul territorio. Proprio da ciò ho deciso questa mattina direttamente dalla città in cui risiedo, Lamezia Terme, di spedire una copia omaggio al sindaco della città metropolitana di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà. Ritengo questo mio gesto non tanto un atto di cortesia verso il primo cittadino, bensì lo sento ed avverto come un mio preciso dovere da calabrese prima di tutto e dopo da sfegatato tifoso amaranto oltre che da scrittore il cui obiettivo è suscitare ricordi ed emozioni. Ed a proposito di sport e di calcio lo stesso sindaco Falcomatà proprio nella giornata di ieri si è fatto promotore di una proposta al comitato Uefa volta a dare lustro ed immagine alla città con la candidatura dello Stadio Oreste Granillo ad ospitare la prossima finale di Champions League tra Manchester City e Chelsea. Idea che ha suscitato ilarità ed anche precisazioni riguardo agli effettivi ed esatti requisiti dello stadio di Reggio Calabria per ospitare simili eventi, cosa ignorata da Falcomatà ,il che ha anche avuto qualche coda poco simpatica anche di offese rivolte verso la sua persona. In tale contesto di acceso fermento del sindaco Falcomatà riguardo alla sua volontà di far emergere Reggio Calabria anche attraverso l’immagine dello sport , visti i tanti problemi politici e sociali che sta attraversando la città dello Stretto, una sorta cosi di riscatto sotto ogni punto di vista, ho deciso, motivato dalle parole del dott. Franco Iacopino, a fare omaggio di questo mio libro al sindaco. Buona norma per gli scrittori è che i libri non si regalino, perché un libro va comprato, ma uno strappo alla regola sono legittimato a farlo visto il momento particolare per Reggio Calabria e per il suo sindaco, con l’auspicio che allo stesso sia gradito e con l’augurio che tutti i sogni che si hanno per la città possano realizzarsi, esattamente come quelli realizzati da Giorgio in “Reggina-Un sogno Chiamato serie A”, conclude la nota.