fbpx

Lecce-Reggina, la probabile formazione amaranto: da non escludere il centrocampo a 3 [GRAFICA]

Formazione Reggina Baroni

Lecce-Reggina, la probabile formazione amaranto: le possibili scelte del tecnico amaranto Marco Baroni per la sfida al Via del Mare di domani

Penultima curva prima del traguardo. O del pit stop. Forse, non si sa, domani sapremo se sarà l’uno o l’altro. La Reggina, a Lecce, scoprirà se sperare nei playoff fino all’ultima giornata (lunedì in casa col Frosinone) oppure dire addio in anticipo ai sogni spareggi – e accontentarsi di una salvezza che sembrava difficile solo cinque mesi fa – programmando con calma la prossima stagione.

Ma come se la giocherà mister Baroni? Ai calciatori alle prese con l’infermeria (Faty, Kingsley, Micovschi e Situm) si aggiungono le due pesanti assenze per squalifica: Di Chiara e Folorunsho. Il principale dubbio è legato al modulo: riproposto il solito 4-2-3-1 o – vista l’assenza dell’ex Bari – si tornerà al 4-4-2 “mascherato” già visto nel primo tempo di Cremona? Un’altra ipotesi che potrebbe aver preso piede nelle ultime ore è quella del possibile centrocampo a 3, sempre mascherato e già visto contro Brescia (con Kingsley a fare da collante tra i reparti) e Chievo (con Crimi, Crisetig e Bianchi). Ma vediamo la situazione nel dettaglio reparto per reparto.

DIFESA – Davanti al solito Nicolas è certa la presenza di Liotti al posto dello squalificato Di Chiara, mentre al centro potrebbe tornare dall’inizio Loiacono, mai utilizzato in queste ultime due gare, per far rifiatare soprattutto Dalle Mura. Al suo fianco vanno verso la conferma Cionek e Lakicevic, a destra.

CENTROCAMPO – Qualora l’idea del centrocampo a tre dovesse permanere nella testa del mister fino a domani, non è da escludere l’utilizzo di Delprato in mediana, così come già accaduto a Brescia, con Crisetig e Bianchi al suo fianco e con l’obiettivo di quest’ultimo a svariare su tutto il fronte, non disdegnando la fase offensiva sulla falsariga del ruolo di Folorunsho. Utilizzare il giovane scuola Atalanta davanti vorrebbe dire garantirsi almeno un ricambio in quella zona di campo (Crimi).

ATTACCO – A rifiatare potrebbe essere Rivas, titolare nelle ultime due, in luogo di Bellomo. Con Edera a sinistra sarebbe nuovamente Montalto la prima punta. In caso di centrocampo a due col trequartista puro, Edera passerebbe al centro (più vicino alla punta) con Rivas sulla sinistra, formando il 4-2-3-1 o 4-4-2 mascherato. In basso la grafica.

Probabile Formazione Reggina