fbpx

Reggina-Frosinone 0-4, le pagelle di StrettoWeb: la difesa balla, Montalto aspetta ancora il pallone di Rivas

Reggina-Monza Cionek Foto StrettoWeb

E’ appena terminata Reggina-Frosinone, ultima ufficiale degli amaranto in questa stagione: le pagelle di StrettoWeb, voti e giudizi della nostra redazione

Non il migliore finale, ma poco cambia in termini di classifica. La Reggina ne prende quattro in casa dal Frosinone di Grosso nell’ultima di campionato e saluta così la Serie B 2020-2021, con una salvezza conquistata in anticipo e un sogno playoff sfiorato. Di seguito le pagelle della nostra redazione.

Nicolas 6 – I quattro gol subiti – su cui non ha granché colpe – sono un passivo troppo pesante oggi, per la prestazione odierna e per quanto fatto nel girone di ritorno. Prima del vantaggio lo prendono a pallonate, pensava fosse il preparatore dei portieri.

Delprato 5 – Nonostante il salvataggio prima dello 0-1, entrambi i gol subiti partono dal suo lato.

Cionek 4.5 – La difesa balla, ma le discoteche sono chiuse. Lui ha i suoi demeriti.

Dalle Mura 4.5 – Stesso discorso fatto sopra: ha grosse responsabilità soprattutto in primo e quarto gol.

Di Chiara 5 – Si vede poco in fase di spinta e soffre il diretto avversario dal suo lato.

Bianchi 6 – Senza infamia né lode. Solita partita ordinata.

Crisetig 5.5 – Tira la carretta fino allo sfinimento, è tra i più utilizzati quest’anno.

Rivas 5 – Tanto fumo e poco arrosto oggi, l’errato appoggio a Montalto nel primo tempo grida ancora vendetta.

Folorunsho 5.5 – Spostato a sinistra inizia a rendersi pericoloso, ma fallisce almeno tre occasioni nel primo tempo. Nella ripresa sbaglia troppo.

Orji 5.5 – Anche lui “premiato” dal cambio fascia, fa meglio (o meno peggio) quando passa a destra. Ma non chiamatelo fascista…

Montalto 5.5 – Oggi non incide. Tocca pochissimi palloni, anche se è poco servito. Si dice stia ancora aspettando il pallone di Rivas, un’ora e mezza dopo…

All. Baroni 5.5 – La formazione titolare dimostra che voleva vincere, come dichiarato nel post Lecce, ma viene tradito da una difesa troppo statica e da un attacco che fallisce molto nel primo tempo. Non dà punti di riferimento davanti e prova a raddrizzarla coi cambi nella ripresa, ma invano. Resta, come già ampiamente ribadito, la grande impresa compiuta quest’anno.

dal 46′ Bellomo 6 – Come al solito entra e dà la scossa, ma stavolta non basta.

dal 46′ Denis 6 – Prova a caricarsi l’attacco sulle spalle, ma è poco servito.

dal 55′ Liotti 5.5 – Si vede poco, dopo il suo ingresso la partita finisce.

dal 77′ Chierico sv

dal 77′ Petrelli sv