fbpx

Le emozioni uniche della Aspromarathon sfida tra la natura in sella a una mountain bike

Il nome è Aspromarathon, attraversa gli splendidi scenari dello Stretto di Messina e del Parco nazionale dell’Aspromonte, ed è considerata una delle gare di Mountain Bike più affascinanti d’Italia, che non a caso richiama atleti da tutta la penisola. E non solo

Il nome è Aspromarathon, attraversa gli splendidi scenari dello Stretto di Messina e del Parco nazionale dell’Aspromonte, ed è considerata una delle gare di Mountain Bike più affascinanti d’Italia, che non a caso richiama atleti da tutta la penisola. E non solo. Appuntamento domenica 16 maggio per la quinta edizione della competizione, organizzata dall’Asd “Rolling Bike” di Reggio Calabria, che in poco meno di 30 km porta i ciclisti dalle acque cristalline del mare agli incantevoli boschi dell’Aspromonte con vegetazione straordinaria, ruscelli limpidi, vallate mozzafiato e sentieri unici. La gara è inserita nel calendario nazionale della Federazione ciclistica italiana, nel circuito Trofeo dei parchi naturali (Tpn), ed è combinata con la Trinacria Race di Letojanni anch’essa tappa del Tpn.

L’AsproMarathon 2021 è organizzata in due tracciati di gara:

1.    Percorso agonistico – Marathon

2.    Percorso agonistico – Granfondo

Il primo, con partenza (ore 9:15) e arrivo nell’Arena dello Stretto, corre per 61,70 chilometri tra i territori comunali di Reggio Calabria e Cardeto, con un dislivello di 2.200 metri. Il grado di difficoltà è medio-alto e la salita più lunga impegna i corridori per una decina di chilometri.

Il secondo, sempre con partenza (ore 9:15) e arrivo nell’Arena dello Stretto, resta tutto nel perimetro comunale di Reggio Calabria, conta un chilometraggio di 39,70 km con un dislivello di 1.250 metri e un grado di difficoltà medio. La salita più lunga per i ciclisti sarà di 7 chilometri.