fbpx

Tennistavolo, la Top Spin Messina Fontalba chiude bene la regular season

Rech Daldosso-Guo Ze Top Spin Messina Foto di Vincenzo Nicita Mauro

A Villa Dante è maturata l’affermazione casalinga per 4-1 contro l’Aon Milano Sport grazie alle “doppiette” di Landrieu e Rech Daldosso. In attesa dei playoff scudetto, dal 12 al 15 maggio la squadra di Wang Hong Liang giocherà in Croazia le fasi finali della Europe Cup

Nel suo ultimo impegno di regular season la Top Spin Messina Fontalba ha superato a Villa Dante per 4-1 l’Aon Milano Sport. La squadra del presidente Giuseppe Quartuccio, attuale capolista con 19 punti, chiude da imbattuta con all’attivo nove vittorie ed un pari. Resta però ancora da definire la posizione nella griglia dei playoff scudetto che si svolgeranno in gara secca con semifinali (prima contro quarta, seconda contro terza) previste il 28-29 maggio e finale, il 2 giugno, sempre in casa della migliore classificata. Se l’Apuania Carrara, attualmente seconda a quota 15, dovesse vincere entrambi i match che le rimangono da disputare conquisterebbe il primo posto in virtù della differenza punti (+15) nello scontro diretto, terminato 3-3.

Direzione arbitrale affidata a Giuseppe Vargetto di Messina per il confronto della decima giornata di Serie A1 tra Top Spin Messina Fontalba e Aon Milano Sport. Andrea Landrieu, nel singolare d’apertura, si è imposto per 3-0 ai danni di Guo Ze. Incamerato senza problemi (11-2) il primo set, il francese ha sempre controllato il gioco anche nei parziali seguenti. Nella seconda frazione, sul 3-2, si è registrato l’allungo di Landrieu, proseguito fino a raggiungere l’11-6. Il terzo set si è aperto con un immediato break (5-0) del transalpino che ha poi sfruttato il primo match-point a sua disposizione: 11-4.

Sfida assai intensa, invece, quella tra Jordy Piccolin e Matteo Mutti, vinta da quest’ultimo per 3-2. Ha cominciato meglio il bolzanino che nel primo parziale si è staccato sul 2-2 mettendo a segno tre punti di fila. Il riavvicinamento (7-6) di Mutti non ha turbato Piccolin, bravo a chiudere il discorso (11-7). Di tutt’altro tipo la seconda frazione, con l’atleta di Milano andato spedito sin dall’avvio (8-2) alla conquista del set (11-4). Dal 5-4 per Piccolin si è passati al 5-10 in favore di Mutti nel terzo parziale e, alla terza opportunità, l’ospite ha ottenuto il set, andando sul 2-1. La reazione del padrone di casa si è vista nel quarto parziale, in cui c’è stata lotta fino al 7-6, poi Piccolin ha accelerato prendendosi il set per 11-7 e rinviando il verdetto. Alla “bella”, sul 5-5, è stato Mutti a piazzare lo spunto decisivo, con Piccolin che ha provato a rientrare (8-9), ma il milanese ha tagliato il traguardo grazie all’11-8 finale, siglando l’1-1.

Marco Rech Daldosso ha sconfitto 3-0 Marcello Cicchitti che nel primo set è stato inizialmente avanti (4-2, 5-4). Equilibrio fino al 5-5, poi il portacolori della Top Spin è riuscito a far suo il parziale per 11-7. Nella seconda frazione Rech ha tenuto a distanza Cicchitti dall’avvio (6-2), prevalendo per 11-5. Il terzo si è invece chiuso 11-0. Accesissimo il duello tra Landrieu e Mutti, con il transalpino vittorioso soltanto alla “bella”. Sul 5-5 del primo parziale, il milanese è andato via con quattro punti consecutivi e ha poi trasformato il secondo set-point per l’11-8. Sotto sul 3-5 e sul 5-7, Landrieu ha rimontato nella seconda frazione, operando il sorpasso (8-7) e pareggiando i conti grazie al successo per 11-8. Molto bene il francese anche in apertura (6-1) del terzo, poi il rientro di Mutti (7-7), infine quattro punti in serie di Landrieu per mettere in cassaforte il set. Mutti ha continuato a dare battaglia vincendo il quarto parziale per 11-8 e prolungando la sfida. Al quinto Landrieu è apparso lanciatissimo (8-2), ma il rivale non si è arreso (8-7). Il francese, andato sul 10-7, ha avuto tre match-point a disposizione e ha trionfato proprio al terzo per 11-9.

Rech Daldosso, infine, è stato autore di una grande rimonta contro Guo Ze. Il cinese è partito forte (4-1), aggiudicandosi il set per 11-8. Copione analogo anche nel successivo parzi ale, in cui Guo Ze si è guadagnato un buon margine (8-2), bissando l’11-8 al secondo set-point. Come accaduto mercoledì contro Bobocica, però, Rech Daldosso ha reagito da campione nella terza frazione, andando subito sul 4-1. Situazione di parità sull’8-8, quindi il bresciano ha riaperto i giochi piegando Guo Ze per 11-9 al secondo set-point. Dilagando nel quarto parziale (9-1), poi chiuso 11-6, Rech Daldosso si è costruito la possibilità di giocarsi tutto alla “bella”. Dal 6-5, con quattro punti di fila, nell’ultima frazione il padrone di casa ha collezionato quattro match-point, trasformando il secondo e ripetendo l’11-6 della precedente. E’ maturato così il successo per 4-1 della formazione guidata da Wang Hong Liang, che ha tenuto quest’oggi a riposo João Monteiro. Completata la regular season e in attesa di tornare in campo per i playoff che metteranno in palio lo scudetto, la Top Spin Messina Fontalba è pronta a volare alla volta della Croazia per le fasi finali della Europe Cup, in programma a Varaždin da mercoledì 12 a sabato 15 maggio. Un altro appuntamento con la storia è alle porte.

I risultati degli incontri:
Landrieu-Guo Ze 3-0 (11-2, 11-6, 11-4)
Piccolin-Mutti 2-3 (11-7, 4-11, 7-11, 11-7, 8-11)
Rech Daldosso-Cicchitti 3-0 (11-7, 11-5, 11-0)
Landrieu-Mutti 3-2 (8-11, 11-8, 11-7, 8-11, 11-9)
Rech Daldosso-Guo Ze 3-2 (8-11, 8-11, 11-9, 11-6, 11-6)

Le altre gare della decima giornata di Serie A1:
8/5 ore 18 Apuania Carrara-TT Vigevano Sport
8/5 ore 19 Cus Torino-Tennistavolo Norbello
9/5 ore 15 Sant’Espedito Napoli-TT Reggio Emilia Ferval
9/5 ore 10.15 Il Circolo Prato-Marcozzi Cagliari
Riposa: A4 Verzuolo Tonoli-Scotta

Classifica: Top Spin Messina Fontalba 19 punti (10 partite giocate); Apuania Carrara 15 (8); A4 Verzuolo Tonoli Scotta 13 (9); Marcozzi Cagliari 10 (9); Il Circolo Prato 9 (7); TT Reggio Emilia Ferval 7 (8); Tennistavolo Norbello 7 (7); Sant’Espedito Napoli 6 (8); Aon Milano Sport 4 (9); Cus Torino 2 (8); TT Vigevano Sport 0 (9).