fbpx

Si va delineando la nuova Serie B 2021-2022, in attesa degli ultimi tasselli: c’è un derby storico e dopo 13 anni torna Reggina-Parma [L’ANALISI]

Granillo Reggina Logo Serie B

Mancano soltanto gli ultimi tasselli, ma ormai la Serie B 2021-2022 ha preso forma: l’analisi delle partecipanti in attesa dei verdetti restanti

La regular season è terminata lunedì scorso, con l’assenza dei playout che ha già decretato le quattro retrocesse in C, il “ricambio” tra le due promosse in A e le due retrocesse dalla massima serie e la promozione delle prime dei tre gironi di Lega Pro. Quindi, in attesa degli ultimi tasselli (terza retrocessa dalla A, terza promossa dalla B tramite i playoff e quarta promossa dalla C tramite playoff) si va delineando la Serie B 2020-2021.

Come sempre 20 squadre al via (ma non si sa ancora per quanto, considerando le possibile riforme a partire già dalla stagione 2022-2023). La cadetteria saluta Empoli, Salernitana, Reggiana, Cosenza, Pescara e Virtus Entella, mentre accoglie Crotone, Parma, Como, Perugia e Ternana. Dirà addio una tra Monza, Lecce, Venezia e Cittadella, sostituite da una tra Benevento, Spezia, Torino e Cagliari oltre all’ultima promossa dalla C.

Questo l’elenco completo delle partecipanti certe e ufficiali, con il punto interrogativo tra chi manca e i colori a distinguere le “incerte”.

  1. Ascoli
  2. Brescia
  3. Chievo
  4. Como
  5. Cremonese
  6. Crotone
  7. Frosinone
  8. Parma
  9. Perugia
  10. Pisa
  11. Pordenone
  12. Reggina
  13. Spal
  14. Ternana
  15. Vicenza
  16. Monza
  17. Lecce
  18. Venezia
  19. Cittadella
  20. Retrocessa dalla Serie A (una tra Benevento, Spezia, Torino e Cagliari)
  21. Promossa dalla Serie C

COLORI

  • In ROSSO le retrocesse dalla Serie A
  • In VERDE le promosse dalla Serie C
  • In ARANCIONE le partecipanti ai playoff promozione (ne resteranno tre su quattro)
  • In BLU gli ultimi due tasselli (ultima retrocessa dalla A e ultima promossa dalla C)

Serie B 2021-2022, le prime considerazioni sul girone

In attesa degli ultimi verdetti, che potranno determinare una simile, o un po’ diversa, distribuzione geografica, a saltare all’occhio è sicuramente il ritorno di uno dei derby italiani più sentiti, quello storico tra Ternana e Perugia, di nuovo di fronte in cadetteria a distanza di qualche anno. Si rivedrà di nuovo Reggina-Crotone nonché Reggina-Parma, classica e provinciale degli anni Duemila e che manca da quello storico 27 aprile 2008, quando Cozza con una doppietta al Granillo trascinò gli amaranto e condusse in Serie B gli avversari.