fbpx

La domenica dello sport messinese: l’Orlandina Basket avvicina la salvezza, l’Alma Patti torna alla vittoria

Bergamo - Orlandina

La domenica dello sport messinese: il racconto del weekend peloritano con tutte le squadre della città siciliana impegnate nelle varie competizioni

Altro appuntamento con la rubrica di StrettoWeb legata allo sport messinese. Il resoconto completo, a weekend concluso, con i risultati delle varie squadre peloritane impegnate tra calcio, basket, pallavolo, calcio a 5.

CALCIO

Serie D

Weekend di “riposo” per le tre messinesi del girone I Acr, Fc e Sant’Agata di Militello. Spazio oggi al recupero tra Licata e Acireale (1-0 il finale), si riparte da domenica prossima.

BASKET

Serie A2

Al PalaFantozzi contro Latina arriva la quinta vittoria di fila per l’Orlandina Basket, che mantiene l’imbattibilità nella seconda fase del campionato di Serie A2 e si porta da sola in testa alla classifica del Girone Blu. Una partita mai in discussione, che i paladini mettono in ghiaccio già a metà del terzo quarto, portandosi sul +23: gap che gli ospiti non riescono più a ricucire, con la gara chiusa sul 91-74. Fondamentali le prestazioni di Johnson e Floyd, che chiudono con 19 punti, 15 per Flavio Gay, mentre ottima doppia doppia per Samuele Moretti da 12 punti e 12 rimbalzi. Il prossimo impegno, per la formazione di coach Sodini, sarà sabato 8 maggio alle 17:00 sul campo di San Severo.

Serie C Silver

Ad aggiudicarsi i due derby messinesi di giornata sono Just Mary e Fortitudo, che battono rispettivamente Castanea Basket e Orlandina Lab. I primi vincono 86-72 e allungano in vetta proprio dagli avversari odierni, i secondi 83-72. Gli Svincolati Milazzo perdono a Catania, in casa della Cus, per 83-76, mentre la Basket School distrugge lo Sport Club Gravina per 72-51.

BASKET FEMMINILE

Serie A2

Alma Patti Basket torna a vincere dopo lo stop di Brescia, battendo in casa 47-44 la Techfind San Salvatore Selargius. Altra partita dispendiosa per la squadra di coach Mara Buzzanca, non solo perché il match contro le sarde ha rappresentato la terza gara in sette giorni, ma perché al PalaSerranò si è giocato a temperatura inusualmente alte per il mese di maggio. Atlete con le mani alle ginocchia nel quarto quarto e tanti cambi nella gara, non solo tattici, hanno mostrato le conseguenze del caldo. Ora la squadra peloritana si prepara all’ultimo recupero di campionato, tra quattro giorno in casa del Cus Cagliari.