fbpx

Serie B, incroci terribili tra le calabresi: adesso il Cosenza deve tifare Reggina

Reggina-Cosenza Serie B

Incroci terribili tra calabresi in questo pazzesco rush finale di Serie B: adesso il Cosenza deve tifare Reggina

Li chiamano incroci terribili, ma non sono quelli di strade, autostrade o rotatorie varie. Qui parliamo di calcio, di pazzesco rush finale, di scontri indiretti tra squadre che lottano per obiettivi diversi. In Serie B, ovviamente. E se per la Reggina tanto dipende da lei, in quella che è la rincorsa ai playoff, per il Cosenza non si può dire la stessa cosa. Ed è qui che entra in gioco un destino “parallelo” tra le due squadre calabresi. In poche parole, i ragazzi di Occhiuzzi devono tifare per i colleghi amaranto. Motivo? In primis perché martedì c’è Reggina-Ascoli. I bianconeri di Sottil, dopo l’impresa di oggi contro la capolista Empoli, rimangono a +5 sui Lupi e, finisse oggi il campionato, i playout non si disputerebbero.

Ma la vittoria dei rossoblu contro il Pescara non è inutile. Anzi. Permette a Tremolada e compagni di rimanere aggrappati al resto del gruppo per giocarsi in questo finale la possibilità di disputare gli spareggi. Le prossime sfide contro Empoli e Monza non aiutano, ma il turno odierno ha dimostrato che tutto è possibile e nel rush finale saltano molto spesso i valori sulla carta. Come detto, però, potrebbe non bastare un buon cammino del Cosenza nelle ultime tre. Qualcosa dipende anche da chi sta sopra, a partire appunto da Reggina-Ascoli. Incroci terribili tra calabresi, gli amaranto si giocano una buona fetta di playoff contro i marchigiani e potrebbero regalare un assist a conterranei. E l’ultima giornata – tra un Reggina-Frosinone e un Pordenone-Cosenza – si deciderà tutto. La corsa dei Lupi, a questo punto, è anche verso i neroverdi e, forse, i ciociari. Ci sarà da divertirsi.

La prossima Serie B con 4 squadre calabresi? E’ il grande sogno del Catanzaro, ma la Reggina proverà a “rovinarlo”…